Ai contenuti

Guida medica personale

Ulteriori esami

Anestesia locale o generale: ciò che devo sapere

Anestesia locale o generale: ciò che devo sapere

L'anestesia permette che un intervento si svolga senza dolore né rischio. Esistono numerosi tipi di anestesia: locale, generale e peridurale.


Cos'è l'anestesia locale?

Durante l'anestesia locale, un prodotto anestetico viene iniettato sotto la pelle. Elimina il dolore nella regione del corpo coinvolta, mentre Lei rimane cosciente.
L'anestesia locale è utilizzata per degli interventi di breve durata, limitati a una parte del corpo.
I dentisti ricorrono all'anestesia locale per le estrazioni dentali o per eseguire un impianto. In dermatologia, l'anestesia locale è praticata per l'asportazione di un neo o il trattamento di un'unghia incarnita.

Vi sono delle precauzioni da prendere prima di un'anestesia locale?

Prima dell'anestesia, il medico Le pone una serie di domande.

Il medico Le chiederà:

  • se è già stato/a anestetizzato/a
  • se fuma
  • se soffre di una malattia cronica (diabete, epilessia...)
  • I farmaci che prende (anticoagulanti, aspirina. .)
  • Se è allergico a un prodotto
  • Se porta un pacemaker
  • Le eventuali complicazioni che si sono verificate durante una precedente anestesia

Cos'è l'anestesia generale?

Un'anestesia generale è indicata per praticare interventi chirurgici di lunga durata. È inoltre necessaria quando l'intervento viene eseguito su un organo vitale.
Il giorno dell'intervento, l'anestesista Le inietta un prodotto in infusione in una vena o le fa inalare un gas anestetico. 
L’equipe medica controlla il Suo cuore e il Suo respiro durante tutto l'intervento.
Dopo l'intervento, Lei sarà controllato/a in sala di risveglio.

Come devo prepararmi ad un'anestesia generale?

Durante la visita pre-anestesiologica, Lei dovrà portare i seguenti documenti:

  • il questionario, debitamente compilato, che le è stato consegnato durante il giorno in cui ha fissato l'appuntamento
  • il referto del Suo gruppo sanguigno
  • la terapia in corso
  • i risultati delle Sue ultime analisi del sangue
  • i Suoi ultimi esami (tac, ecografia, elettrocardiogramma...)

Deve rimanere a digiuno per alcune ore prima dell'intervento e non deve bere, fumare o masticare chewing-gum.
Prima dell'intervento si deve lavare, preferibilmente con un prodotto antisettico.
Deve togliersi gioielli, protesi dentarie e lenti a contatto. Lo smalto per le unghie e il trucco devono essere rimossi.
L'infermiera Le fornirà spiegazioni dettagliate. Non esiti a farle domande.

Cos'è l'anestesia peridurale?

La peridurale è un'anestesia loco-regionale. Serve a desensibilizzare una parte del corpo bloccando i nervi del midollo spinale, sopprimendo così il dolore.
L'anestesista inietta un prodotto tra due vertebre lombari.
Questo tipo di anestesia è praticato soprattutto durante i parti.
L’ iniezione è indolore perché prima si pratica un'anestesia locale.
Durante l'intervento chirurgico Lei non sentirà nessun dolore, ma rimarrà cosciente.
Non vedrà niente dell'intervento perché la parte operata verrà nascosta da un telo, chiamato campo operatorio, tranne che durante un parto per via vaginale.

Corro dei rischi se vengo anestetizzato/a?

Per qualunque tipo di anestesia, vengono assunte tutte le misure adeguate per minimizzare i rischi. Possono tuttavia verificarsi complicazioni.
Dopo un'anestesia locale, possono comparire frequentemente delle sensazioni di formicolio, ma spariscono rapidamente. Le reazioni allergiche al prodotto anestetico sono rare.
Dopo un'anestesia generale, le infezioni polmonari dovute all'aspirazione di cibo vengono prevenute con il digiuno preoperatorio. Per impedire la formazione di trombi, viene effettuato un trattamento preventivo associato all'uso di calze a compressione graduata (calze per varici).

Posso essere anestetizzato/a se sono allergico/a ?

Sì, può sottoporsi a un'anestesia in caso di allergia.
Informi il medico anestesista durante la visita pre-operatoria affinché possa anestetizzarLa in tutta sicurezza.

Cosa succede dopo l'anestesia?

Dopo un'anestesia, l'equipe medica La controllerà in sala di risveglio.
Verrà riaccompagnato nella Sua stanza solo al termine dell'effetto anestetizzante.

Qualunque sia la tecnica utilizzata, le complicazioni sono molto rare. Durante la visita pre-operatoria, il medico anestesista verificherà che Lei non presenti alcuna controindicazione. Sceglierà quindi il metodo di anestesia più adatto al Suo caso.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Emilio Romanini.

Data pubblicazione:   22/04/14
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Stefano Bartoli

Chirurgia vascolare/Angiologia

Ulteriori dettagliTariffarioContattami

Numeri di assistenza e di emergenza

PER CONTATTI IN EMERGENZA CELL. 3388161762

Clicca qui per ulteriori informazioni


Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.