Ai contenuti
Sei in:  Home page  > Consigli pratici  > CONSIGLI

Consigli pratici

CONSIGLI

Voglio camminare nonostante la mia arterite delle gambe

Voglio camminare nonostante la mia arterite delle gambe

In caso di arterite, è fondamentale prendere ogni giorno i farmaci prescritti. Effettuare regolari camminate e tenere sotto controllo l'alimentazione sono fattori che sono parte integrante della terapia. Smettere di fumare è obbligatorio. Se questi provvedimenti non sono sufficienti, esistono soluzioni chirurgiche in grado di ristabilire la circolazione arteriosa e ritrovare la capacità di camminare.


L'arterite può avere conseguenze gravi?

Sì. Per esempio, dolori molto forti ai polpacci camminando, piedi che restano freddi, perfino la necessità di un'amputazione.

Inoltre l'arterite si associa spesso ad altre malattie gravi che interessano i vasi sanguigni, come l'infarto del miocardio o un incidente vascolare cerebrale.

E' molto importante assumere ogni giorno, a orari regolari, i farmaci prescritti.

Seguire una dieta è davvero importante?

Sì. Il miglioramento della propria igiene di vita è parte integrante della terapia.

Pertanto è necessario occuparsi alla perfezione, se se ne soffre, del proprio diabete, eccesso di colesterolo, sovrappeso, ipertensione.

In questi 4 casi, è necessario diminuire il consumo di cibi grassi ed alcol e aumentare il consumo di frutta, verdura e pesce.

Se non è sufficiente controllare l'alimentazione, potrebbe rendersi necessaria una terapia medica.

Viene richiesto di smettere di fumare: è davvero necessario?

Sì. Smettere completamente e immediatamente di fumare è assolutamente obbligatorio.

La sigaretta è la causa principale di questa malattia. La stessa favorisce e aggrava l'arterite e impedisce qualsiasi miglioramento.

Perché è consigliabile tenere sotto controllo i piedi?

La diminuzione della circolazione sanguigna diminuisce la sensibilità al dolore dei piedi e aumenta il rischio d'infezione.

Una semplice unghia incarnita può comportare una grave infezione e comportare addirittura un' amputazione. Pertanto è necessario lavarsi i piedi con cura tutti i giorni, insistendo tra le dita, e soprattutto asciugarli bene.

Tagliare le unghie corte e squadrate, ma senza ferirsi. Se necessario, fare ricorso ad un servizio di pedicure. Cambiare le calze tutti i giorni e utilizzare calzature larghe, morbide e confortevoli.

Bisognerebbe fare "sport" pur avendo male ai piedi? Come fare ?

Con il termine "sport" s'intende attività fisica praticata regolarmente. Camminare almeno 30 minuti al giorno, al proprio ritmo, fermandosi 2 minuti quando compaiono i dolori.

Lo scopo è stimolare la circolazione sanguigna nelle gambe, fare lavorare il cuore, esercitare i muscoli affinché l'arterite non si aggravi.

Se necessario, per aiutarsi a camminare più a lungo, potrebbero essere prescritti farmaci antidolorifici.

Se i farmaci non sono abbastanza efficaci, è necessario farsi operare?

Se i farmaci non sono sufficienti a ristabilire una circolazione sanguigna soddisfacente o a calmare il dolore, si potrebbe optare per l'operazione chirurgica. Sono possibili due tecniche.

Se la placca ateromatosa è piccola e ben localizzata, si esegue un'angioplastica. Si tratta di dilatare l'arteria nel punto in cui si ostruisce per mezzo di un palloncino. E' possibile posizionare uno stent per mantenere l'arteria ben aperta.

Se la zona interessata è più importante, si esegue un bypass. Si tratta di innestare un segmento di vena prelevato dalla coscia o un condotto artificiale tra le zone sane dell'arteria per aggirare la parte ostruita .

In caso di arterite, è fondamentale prendere ogni giorno i farmaci prescritti. Effettuare regolari camminate e tenere sotto controllo l'alimentazione sono fattori che sono parte integrante della terapia. Smettere di fumare è obbligatorio. Se questi provvedimenti non sono sufficienti, esistono soluzioni chirurgiche in grado di ristabilire la circolazione arteriosa e ritrovare la capacità di camminare.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Fabio Pilato.

Data pubblicazione:   24/03/11
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Stefano Bartoli

Chirurgia vascolare/Angiologia

Ulteriori dettagliTariffarioContattami

Numeri di assistenza e di emergenza

PER CONTATTI IN EMERGENZA CELL. 3388161762

Clicca qui per ulteriori informazioni


Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.