Ai contenuti

Otorinolaringoiatria Audiologia e Foniatria

per il paziente

Tipi di perdita uditiva

I gradi delle perdite uditive

I gradi delle perdite uditive

 Tipi di sordità in base all'entità della perdita uditiva espressa in decibel (dB)

Secondo la Classificazione del Bureau International D'Audiophonologie, la perdita totale uditiva viene calcolata considerando le frequenze 500, 1.000, 2.000, 4.000 Hertz.

Tipi di perdita uditiva

Tipi di perdita uditiva

 

In base all'entità della perdita uditiva espressa in decibel (dB), si considera:

  • UDITO NORMALE, se la soglia uditiva è inferiore a 20 dB;
  • SORDITA' LIEVE, con una soglia fra 20 e 40 dB (solo la voce bisbigliata non viene percepita).

  • SORDITA' MEDIA, dove la soglia uditiva è compresa fra 40 e 70 dB. In una normale conversazione la voce non viene udita chiaramente. Alzando il livello della voce si percepiscono i suoni ma si ha difficoltà a discriminare le parole. Se il deficit uditivo è presente in un bambino alla nascita o nei primi mesi di vita, l'acquisizione del linguaggio senza la protesi acustica sarà limitato e avverrà con ritardo.

  • SORDITA' GRAVE, la soglia è fra 79 e 90 dB. Si percepiscono solamente pochi suoni delle parole, anche se il livello della voce è alto.

  • SORDITA' PROFONDA, la soglia è uguale o superiore a 90 dB.

  1.  sordità con curva pantonale che comprende tutte le frequenze tra i 125 e i  4.000 Hertz, con un'intensità di 90 dB. 
  2.  sordità con curva dai 125 ai 2.000 Hertz all'intensità uguale o maggiore di 90 dB.
  3.  sordità con curva cosiddetta ‘a virgola', dai 125 ai 1.000 Hertz con intensità maggiore di 90 dB. 

 Al terzo livello di sordità profonda la voce non viene udita senza un ausilio protesico e la lettura labiale; vengono percepiti solo i suoni più profondi e gravi.

  • PERDITA UDITIVA TOTALE...oltre i 120 Decibel

Data pubblicazione:   16/05/11

Creato da:  Dott. Salvatore Russo

 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Salvatore Russo

Otorinolaringoiatria

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.