Ai contenuti

Otorinolaringoiatria Audiologia e Foniatria

per il paziente

Il Tappo di Cerume

Il Tappo di Cerume

Il Tappo di Cerume

 Che cos'è il cerume? Come si forma il tappo? Cosa fare in caso di tappo di cerume?   

Che cos'è il crume?

Il cerume è una sostanza giallo-brunastra normalmente secreta dalle ghiandole presenti a livello della cute della parte fibrocartilaginea del condotto uditivo esterno (CUE). Tali ghiandole si definiscono ceruminose e sono ghiandole sudoripare modificate. Il cerume è una sostanza acida che svolge un'azione antibatterica e antimicotica protettiva per la cute del CUE. 
Il tappo di cerume è un accumulo della secrezione delle ghiandole ceruminose (cerume), delle ghiandole sudoripare (sebo) e di cellule epiteliali desquamate dalla cute del condotto uditivo esterno. 

Come si forma il tappo?

L'accumulo di cerume può avvenire per diverse cause: ipersecrezione ghiandolare, modificazione dei componenti del secreto o variazioni della normale struttura anatomica determinanti un arresto del normale movimento di tali sostanze dall'interno verso l'esterno (esostosi, osteoma, stenosi infiammatoria, ecc.). 

Il tappo di cerume è igroscopico, ovvero la penetrazione di una goccia d'acqua nel suo interno ne fa aumentare il volume. 
Può essere di consistenza variabile da molle a secco e più o meno ostruente il condotto uditivo esterno.

Quali sono i sintomi della presenza di tappo di cerume?

Clinicamente si manifesta con ipoacusia (riduzione dell'udito) associata a senso di occlusione auricolare (fulness) e talvolta ad acufeni (rumore nell'orecchio). Tale sintomatologia si accentua in seguito alla penetrazione di acqua nell'orecchio

Un sintomo molto frequente conseguente all'asportazione del tappo di cerume è rappresentato dalla comparsa della vertigine. Tale sintomo è violento e scatena uno stato di ansia nel paziente, è comunque di breve durata e la sua risoluzione è facilitata dal mantenimento del contatto visivo (occhi aperti) e dalla fissazione di un oggetto. Al fine di evitare la comparsa della vertigine è necessario usare acqua con temperatura attorno ai 37°C. 

 

Cosa fare in caso di tappo di cerume?


La terapia del tappo di cerume consiste nella sua asportazione. L'estrazione può avvenire mediante il lavaggio auricolare, l'utilizzo di uncini o pinzette otologiche o l'aspirazione.

La metodica varia a seconda delle abitudini dello specialista otorinolaringoiatrica, della consistenza del tappo di cerume e dell'anamnesi otologica del paziente. 
Un'anamnesi positiva per perforazione timpanica, pregressi interventi chirurgici o pregresse patologie otologiche non documentate deve indurre lo specialista ad eseguire il lavaggio auricolare con estrema cautela. Nel caso in cui il tappo di cerume sia notevolmente consistente è bene far precedere l'asportazione dalla instillazione per qualche giorno di acqua ossigenata o di sostanze in grado di sciogliere il cerume.

Data pubblicazione:   18/05/11

Creato da:  Dott. Salvatore Russo

 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Salvatore Russo

Otorinolaringoiatria

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.