Ai contenuti

DIAGNOSTICA OCULARE CHIAVENNA

Guida medica personale

I trattamenti

IL MIO GLAUCOMA È STATO DIAGNOSTICATO IN TEMPO

IL MIO GLAUCOMA È STATO DIAGNOSTICATO IN TEMPO

Durante una visita oftalmologica di routine, Edmé scopre di essere affetto da glaucoma. Ci rende partecipi delle sue prime reazioni e della sua decisione di curarsi.

"Il mio medico mi ha sottoposto ai controlli di rito, quindi, al termine della visita, ha rilevato la pressione oculare. La diagnosi non lasciava ombra di dubbio. " Edmé scopre così di essere affetto da glaucoma. In un istante, la sua mente viene affollata da mille pensieri.

 

"Quando ho scoperto di avere un glaucoma, mi sono lasciato prendere dallo sconforto. Ho iniziato a immaginare il futuro: avrei dovuto rinunciare a guidare. Ho pensato ai miei cari che forse non avrei più potuto vedere o che avrei visto confusamente e, dal momento che il medico aveva ipotizzato un'eventuale cecità, ho creduto che avrei finito col diventare cieco... Una catastrofe. Il mio mondo era letteralmente andato a pezzi", ricorda Edmé.

 

Il medico cerca di rassicurarlo, ma non gli nasconde i rischi insiti in questo tipo di malattia.
"Mi è stato di grande aiuto. Mi ha rassicurato. Sono contento che sia stato franco quanto ai rischi ai quali andavo incontro, se non l'avesse fatto sicuramente glielo avrei chiesto io. Ma dovevo comunque accusare il colpo ed elaborare la cosa. "
Il suo medico gli ha prescritto un trattamento quotidiano a base di collirio da applicare in entrambi gli occhi.

 

"Ho sempre temuto di diventare cieco, pur senza una ragione particolare. Ma allora, la mia paura era tutt'altro che campata in aria. Quando mi alzavo di notte, mi allenavo a muovermi nell'oscurità. "
Fortunatamente, i suoi timori non si sono materializzati.

 

"Con il trascorrere del tempo, mi sono visto costretto ad affrontare le mie paure. I giorni passavano e finalmente ho preso il coraggio a due mani. Così mi sono detto: devo assumere regolarmente le mie gocce e rispettare scrupolosamente il trattamento che mi è stato prescritto. Man mano che le visite si susseguivano, il mio medico è riuscito a stabilizzare la mia pressione e, con essa, le mie paure. "

 

Edmé tratta il suo glaucoma da venticinque anni e grazie a questo la sua situazione non si è aggravata.
"Ho continuato a curarmi e adesso va tutto bene. Con un po' d'esperienza, non ho avuto problemi a mettere le gocce. E del resto non fanno male. Ormai ho smesso di pensarci. Si tratta di un gesto abitudinario, come quello di lavarsi i denti", sdrammatizza Edmé.

 

"Una diagnosi precoce si è rivelata fondamentale. Si tratta di una malattia subdola che non presenta sintomi riconoscibili. Sono stato davvero fortunato, il mio glaucoma è stato diagnosticato precocemente e questo mi ha permesso di condurre una vita normale. Una volta diagnosticato il glaucoma, occorre naturalmente attenersi al trattamento e sottoporsi a visite di controllo regolari. E... la vita continua! "

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Fabio Pilato.

Data pubblicazione:   24/03/11
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Fabio Mazzolani

Oftalmologia

    Documenti correlati

    Imparare le misure di primo intervento in caso di lesione agli occhi

    Imparare le misure di primo intervento in caso di lesione agli occhi

    Gli incidenti domestici possono provocare gravi danni alla vista. Proteggere i suoi occhi o quelli dei suoi bambini significa prima di tutto prevenire questi incidenti. Saper far fronte ad un'emergenza in caso di incidente e conoscere le misure di soccorso da prestare in attesa dell'assistenza medica può salvare la vista.

    Leggi
    Testo
    LO STRABISMO DI MIO FIGLIO È STATO OPERATO CON SUCCESSO

    LO STRABISMO DI MIO FIGLIO È STATO OPERATO CON SUCCESSO

    A 6 anni, a Dan è stato diagnosticato lo strabismo. Dopo tre anni di rieducazione e d'occhiali, Dan ha dovuto sottoporsi ad un intervento. L'intervento ha avuto esito positivo. Oggi Dan vede normalmente e ha finalmente girato pagina, proprio come me.

    Leggi
    Testo
    FINALMENTE LIBERO, DOPO L'INTERVENTO CORRETTIVO DELLO STRABISMO

    FINALMENTE LIBERO, DOPO L'INTERVENTO CORRETTIVO DELLO STRABISMO

    Philippe ha 45 anni. Soffre dalla nascita di una paralisi parziale dell'occhio sinistro con strabismo indotto. Dopo aver consultato uno specialista nello strabismo, si è sottoposto l'anno scorso a un intervento e oggi gode di una vista normale.

    Leggi
    Testo
    Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.