Ai contenuti

DIAGNOSTICA OCULARE CHIAVENNA

Guida medica personale

I trattamenti

FINALMENTE LIBERO, DOPO L'INTERVENTO CORRETTIVO DELLO STRABISMO

FINALMENTE LIBERO, DOPO L'INTERVENTO CORRETTIVO DELLO STRABISMO

Philippe ha 45 anni. Soffre dalla nascita di una paralisi parziale dell'occhio sinistro con strabismo indotto. Dopo aver consultato uno specialista nello strabismo, si è sottoposto l'anno scorso a un intervento e oggi gode di una vista normale.

"Quando ero piccolo, tutti i miei compagni mi prendevano in giro, finché, in quinta elementare, ho iniziato io stesso a ridere della mia condizione. Da allora, sono divenuto l'idolo della scuola! Avevo semplicemente imparato a gestire nel modo giusto il mio handicap. "

 

Ma la sofferenza morale non è il solo handicap al quale Philippe deve far fronte. "Per poter vedere, dovevo guardare di traverso, poiché il mio campo visivo era naturalmente ridotto. Questa postura si è tradotta in un torcicollo cronico. "

 

Imparare a convivere con il proprio disagio

 

Negli anni 70, un intervento di questo tipo era importante e rischioso e la possibilità di vivere "senza" non era un qualcosa di scontato come lo è oggi. "Ho imparato a convivere con il mio handicap e ho sempre dovuto fare attenzione al modo di pormi rispetto ai miei interlocutori, durante le riunioni, presso i clienti, al ristorante... "

 

Studi universitari, una buona situazione economica: Philippe ha avuto successo sia nella vita personale che in quella professionale, ma presta comunque attenzione agli sviluppi dell'oftalmologia. Quando si inizia a parlare di correzione al laser della miopia, lui è il primo a farsi avanti.

 

"Ero convinto di poter trovare un'altra soluzione per limitare il mio handicap, quindi ho chiesto il consulto di alcuni specialisti. Ma un difetto della cornea non mi ha consentito di sottopormi all'intervento. Sfortunatamente, nessuno allora m'informò dei progressi medici consigliandomi di rivolgermi a uno specialista dello strabismo. "

 

"Ho tentato d'informarmi sulle possibilità di un intervento e ho chiesto più volte un consulto, ma ho ottenuto ben poco. Francamente, un intervento chirurgico di quel tipo con tutti i rischi che ne conseguono m'impauriva parecchio. Finalmente, alcuni anni dopo, l'oftalmologo che da allora ha in cura Philippe, gli propone una visita presso uno specialista dello strabismo.

 

La visita decisiva

 

" Stavo per fare un grande passo a livello professionale, pertanto il mio oftalmologo mi disse che questo era il momento buono per saltare il fosso. "


L'incontro con il medico che avrebbe dovuto operarlo si è rivelato decisivo.

 

"Finalmente ecco il miracolo che invocavo da tempo. Mi sono imbattuto in un medico chiaro, affidabile e attento alle mie esigenze. E non certo un fan del bisturi a tutti i costi! In effetti, intendeva operarmi non tanto per una questione estetica, quanto per ragioni mediche, giacché il mio torcicollo avrebbe potuto aggravarsi con l'età. L'ho reso partecipe di tutti i miei dubbi. E lui ha cercato di essere chiaro e semplice. "

 

Prima di congedarsi, Philippe fissa l'intervento sei mesi più tardi.

 

"Sono stati sei mesi lunghi e ricchi d'inquietudine. Talvolta sono stato sopraffatto dai dubbi. Mia moglie è sempre stata al mio fianco. "Nonostante tutto, Philippe è deciso ad andare fino in fondo.

 

"Ho rivisto il mio medico una settimana prima dell'intervento, ho fatto alcuni esami quindi mi è stato spiegato come si sarebbe svolto l'intervento, senza tuttavia entrare nei dettagli tecnici, per me troppo angoscianti. "

 

Il giorno dell'intervento

 

"Sono stato accolto da uno staff molto disponibile. Tutti si sono presi cura di me. Mi è stato somministrato un sedativo che mi ha permesso di rilassarmi completamente, quindi sono stato condotto in sala operatoria. Al risveglio, era tutto finito. Ho aperto immediatamente gli occhi. Il medico mi aveva avvertito che avrei probabilmente avvertito un dolore simile a quello provocato dalla sabbia nell'occhio. Gli occhi bruciavano, ma il dolore era meno intenso di quanto mi aspettassi. "

 

Quello stesso pomeriggio, Philippe leggeva senza troppe difficoltà e poteva fare rientro a casa.

 

Il rientro a casa

 

"Per la prima volta, guardandomi allo specchio, ho potuto guardarmi dritto negli occhi e, l'indomani, ho lavorato al computer riducendo la luminosità. "

 

"Nel corso dei primi giorni, la mia nozione di spazio è radicalmente mutata. Il mio cervello focalizzava la sua attenzione sulla porzione di spazio che fino ad allora non ero stato in grado di vedere. I miei riferimenti erano cambiati. Mi sembrava quasi di essere una telecamera che registrava i più piccoli movimenti. Alcuni giorni dopo, ho ripreso con prudenza a guidare. "

Philippe non rimpiange certo di essersi sottoposto a un intervento che gli ha cambiato la vita.

 

"È fantastico, la mia vita è cambiata in meglio. Ho riscoperto una seconda giovinezza. Se l'avessi saputo, l'avrei fatto prima poiché anche se è vero che è possibile convivere con un handicap come il mio, è altrettanto vero che un semplice intervento può semplificarti incredibilmente la vita. Liberandoti da un problema assillante, ti permette di concentrarti su altre cose. Si tratta indubbiamente di una prospettiva interessante. Quindi, perché privarsene? "

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Fabio Pilato.

Data pubblicazione:   24/03/11
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Fabio Mazzolani

Oftalmologia

    Documenti correlati

    Imparare le misure di primo intervento in caso di lesione agli occhi

    Imparare le misure di primo intervento in caso di lesione agli occhi

    Gli incidenti domestici possono provocare gravi danni alla vista. Proteggere i suoi occhi o quelli dei suoi bambini significa prima di tutto prevenire questi incidenti. Saper far fronte ad un'emergenza in caso di incidente e conoscere le misure di soccorso da prestare in attesa dell'assistenza medica può salvare la vista.

    Leggi
    Testo
    IL MIO GLAUCOMA È STATO DIAGNOSTICATO IN TEMPO

    IL MIO GLAUCOMA È STATO DIAGNOSTICATO IN TEMPO

    Durante una visita oftalmologica di routine, Edmé scopre di essere affetto da glaucoma. Ci rende partecipi delle sue prime reazioni e della sua decisione di curarsi.

    Leggi
    Testo
    LO STRABISMO DI MIO FIGLIO È STATO OPERATO CON SUCCESSO

    LO STRABISMO DI MIO FIGLIO È STATO OPERATO CON SUCCESSO

    A 6 anni, a Dan è stato diagnosticato lo strabismo. Dopo tre anni di rieducazione e d'occhiali, Dan ha dovuto sottoporsi ad un intervento. L'intervento ha avuto esito positivo. Oggi Dan vede normalmente e ha finalmente girato pagina, proprio come me.

    Leggi
    Testo
    Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.