Ai contenuti

Guida medica personale

I trattamenti

Devo sottopormi a un'infiltrazione intra-articolare

Devo sottopormi a un'infiltrazione intra-articolare

L'infiltrazione permette di trattare localmente un fenomeno infiammatorio a livello di un'articolazione. È una tecnica molto diffusa ed ampiamente praticata.


Perché mi è stata prescritta un'infiltrazione?

L'infiltrazione viene prescritta quando i trattamenti antinfiammatori e analgesici non sono più efficaci per alleviare una crisi dolorosa.

In cosa consiste un'infiltrazione?

L'infiltrazione consiste nell'iniettare un farmaco a base di cortisone direttamente all'interno di un'articolazione dolorante. Il dolore può interessare un'articolazione, un tendine o un nervo.
L'infiltrazione è più efficace rispetto alla somministrazione di farmaci per via orale. Agisce sul dolore e sull'infiammazione dell'articolazione nel giro di poche ore e i suoi effetti persistono per diversi mesi.

L'infiltrazione permette di iniettare un farmaco direttamente all'interno dell'articolazione

L'infiltrazione permette di iniettare un farmaco direttamente all'interno dell'articolazione


L'infiltrazione permette di iniettare un farmaco direttamente all'interno dell'articolazione

Sono necessari preparativi particolari prima di sottoporsi a un'infiltrazione?

L'infiltrazione è una prassi estremamente semplice che non richiede alcuna preparazione preliminare.
Tuttavia, se siete preoccupati all'idea di sottoporvi a un'infiltrazione, è bene parlarne con il medico. Un trattamento preventivo, il giorno dell'iniezione, può aiutarvi a rilassarvi e favorire l'esecuzione dell'infiltrazione.

Dove e come avviene un'infiltrazione?

In genere, l'infiltrazione viene effettuata presso lo studio del medico, durante la consultazione.
A seconda della zona da infiltrare, il paziente sta seduto (spalla) o sdraiato (ginocchio).
Alcune infiltrazioni (anche o vertebre) possono essere effettuate sotto controllo radiologico.
Dopo la disinfezione locale, il prodotto viene iniettato all'interno dell'articolazione mediante una siringa.
Una volta estratto l'ago, viene appoggiata sulla zona trattata una medicazione che va mantenuta alcune ore.

Si tratta di una tecnica dolorosa?

L'infiltrazione è una normale prassi medica ed è praticamente indolore. Il dolore o fastidio è analogo a quello di un prelievo di sangue. Il paziente potrebbe sentire dolore dopo l'infiltrazione del prodotto. L'anestesia locale è necessaria solo in rari casi. In caso di malessere o se provate una sensazione sgradevole, informatene immediatamente il medico.

Il foro dell'ago usato per eseguire l'infiltrazione non danneggia la cartilagine dell'articolazione?

No, durante l'infiltrazione la punta dell'ago penetra all'interno della cavità dell'articolazione e non può assolutamente danneggiare una cartilagine o un'altra struttura.

Quali prodotti vengono iniettati?

In generale, vengono iniettati prodotti antinfiammatori a base di cortisone che agiscono contemporaneamente sul dolore e sull'infiammazione.
Questi prodotti, che si presentano sotto forma di piccoli cristalli, hanno il vantaggio di sciogliersi lentamente e procurare un effetto più prolungato.
Nelle ore immediatamente seguenti l'infiltrazione, può verificarsi un'irritazione localizzata, che tuttavia scompare spontaneamente nel giro di qualche ora.
È inoltre possibile infiltrare altri farmaci che permettono di lubrificare l'articolazione.

L'infiltrazione comporta dei rischi?

Gli effetti secondari sono rari e scarsamente importanti. Tuttavia, prima di sottoporvi a un'infiltrazione, informate il medico di tutte le patologie o i sintomi di cui soffrite, in particolare:
Se siete diabetici.
Se state seguendo una terapia per l'ipertensione arteriosa o per una malattia cardiovascolare.
Se state seguendo una terapia con anticoagulanti o antiaggreganti.
Se attualmente avete una malattia infettiva o se avete recentemente avuto episodi di febbre o un'infezione cutanea.
Se siete allergici o soggetti a malesseri.
Se soffrite o avete sofferto di ulcera dello stomaco o duodenale.
Se siete in stato di gravidanza o se state allattando.
Se dovete essere vaccinati.
In queste situazioni il medico potrebbe decidere di rimandare l'infiltrazione o prendere delle precauzioni particolari oppure variare il monitoraggio post-infiltrazione standard.
Dopo l'infiltrazione, potrebbero manifestarsi alcuni effetti indesiderati che comunque scompaiono dopo qualche ora o qualche giorno (dolore nella zona dell'iniezione, arrossamento del viso, sensazione di calore, cefalee).
Se i disturbi o i dolori persistono parecchie ore dopo l'infiltrazione, informate il medico che ha praticato l'infiltrazione.

Dopo un'infiltrazione, quali precauzioni devo prendere per l'articolazione?

L'infiltrazione può far regredire molto rapidamente il dolore a livello di un'articolazione, un tendine o un nervo.
Tuttavia, nelle ventiquattrore seguenti è preferibile tenere a riposo la parte interessata per consentire al farmaco di agire e ottenere quindi un miglioramento duraturo.

Quante infiltrazioni posso fare?

Generalmente, si raccomanda di non superare tre infiltrazioni l'anno e per ogni articolazione.
A ogni infiltrazione, è importante annotare sul libretto di controllo o sul proprio libretto sanitario personale la data, il prodotto infiltrato e l'efficacia dell'infiltrazione.
È inoltre importante portare questo libretto con sé a ogni successiva infiltrazione.

Se effettuata correttamente, un'infiltrazione non risulta più dolorosa di un prelievo del sangue. Agisce efficacemente sul dolore e l'infiammazione nel giro di poche ore ed i suoi effetti persistono per diversi mesi.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia). Revisione a cura del Dott. Fabio Pilato.

Ultima revisione novembre 2011.

Data pubblicazione:   29/11/11
 
 

Informazioni sullo studio

CENTRO FKT NOVA SALUS CONVENZIONATO S.S.N.

Specializzazione principale:
Fisiatria

Contattaci

Documenti correlati

Sapere tutto su come si effettua un'infiltrazione
Sapere tutto su come si effettua un'infiltrazione
L'infiltrazione è una prassi comune che solitamente consiste nell'iniezione di un farmaco all'interno di un'articolazione dolorante. È una tecnica sicura e poco dolorosa.
Leggi
Testo
Soffro di dolori al tallone
Soffro di dolori al tallone
Spesso i dolori al tallone vengono ricondotti alla spina calcaneare, che tuttavia non è la causa diretta del problema.
Leggi
Testo
Soffro della sindrome del tunnel carpale
Soffro della sindrome del tunnel carpale
La sindrome del tunnel carpale provoca formicolii a livello della mano. Può essere tuttavia efficacemente trattata.
Leggi
Testo

Numeri di assistenza e di emergenza

Guardia medica e pronto soccorso

Numeri utili di emergenza


Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.