Ai contenuti

Guida medica personale

Chirurgia del ginocchio

Ostecondrite dissecante

Ostecondrite dissecante

Il moderno trattamento dell'osteocondrite dissecante, patologia tipica dell'età adolescenziale che può determinare importanti ripercussioni nell'età adulta, si avvale dei progressi ottenuti con l'utilizzo delle cellule staminali.


Ad oggi, i progressi ottenuti con l'ingegneria tissutale, ci permettono di trattare questa patologia ad insorgenza tipicamente giovanile e che colpisce in genere il ginocchio a livello dei condili femorali, in particolare quello mediale: consiste nel distacco totale o parziale di un frammento osteo-condrale, il quadro clinico può essere variabile secondo il grado di patologia, da un dolore intermittente a un dolore importante con blocco articolare se il frammento si stacca completamente formando un corpo mobile.

Il trattamento può essere conservativo con  stretta osservazione del paziente visto che in alcuni casi ci può essere una guarigione spontanea o chirurgico con lo scopo di favorire una rigenerazione tessutale che vada a colmare la lesione creatasi nel contesto del tessuto osseo e cartilagineo.

Se prima le armi a disposizione erano le tecniche di stimolazione ossea attraverso microfratture e perforazioni, attualmente si utilizzano cellule staminali del paziente stesso, prelevate con un piccolo foro a livello del bacino e poi concentrate con appositi strumentari e innestate su membrane di collagene che fanno da supporto (scaffold) biologico: tale impianto viene disposto sulla lesione precedentemente modellata e fissato con colla di fibrina per una prima fissazione. 

Durante un periodo di alcune settimane dove il paziente non potrà appoggiare il piede a terra, l'innesto così preparato completerà la sua integrazione nel tessuto trasformandosi in tessuto molto simile a quello originario, grazie alla capacità riparativa e rigenerativa delle cellule staminali autologhe.

Lo stesso trattamento può essere fatto su analoghe lesioni dell'adulto, purchè si tratti di lesioni isolate, di natura post-traumatiche e non eccessivamente estese.

 

Caso clinico: ragazzo di 15 anni con osteocondrite dissecante bilaterale del condilo femorale mediale

 

Radiografia ginocchio dx-sin

Radiografia ginocchio dx-sin


 

Immagine RMN del ginocchio dx, si noti la vasta area di lesione

Immagine RMN del ginocchio dx, si noti la vasta area di lesione


 

Immagine RMN del ginocchio sn, con area di lesione più ridotta

Immagine RMN del ginocchio sn, con area di lesione più ridotta


 

Immagine intra-operatoria della lesione di destra dopo toilette e preparazione prima dell

Immagine intra-operatoria della lesione di destra dopo toilette e preparazione prima dell


Creato da:  Dott. Nicola Bacci

Data pubblicazione:   18/12/13
Data di modifica:  22/12/13
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Nicola Bacci

Ortopedia

Ulteriori dettagliTariffarioContattami

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.