Ai contenuti

Studio Medico Dott. Nicola CASTELLANO

Prevenzione Personale

Prevenzione della patologia

Proteggo i bambini dalle malattie infettive, in particolare da quando sono inseriti in collettività

Proteggo i bambini dalle malattie infettive, in particolare da quando sono inseriti in collettività

Le malattie contagiose infantili sono delle malattie infettive trasmissibili all'interno delle collettività. Alcune possono avere delle conseguenze sulla salute del suo bambino. È necessario proteggerlo ed evitare il contagio da parte di altri bambini.

Che cos'è una malattia contagiosa?

Le malattie contagiose sono causate dai microbi, come i virus e i batteri. I batteri sono esseri viventi costituiti da un'unica cellula. Essi provocano malattie come il raffreddore o la polmonite. I virus sono dei microrganismi che hanno bisogno di contaminare un ospite per moltiplicarsi. Provocano malattie come l'influenza e la varicella. Il contagio rappresenta la disseminazione dei microbi. Esso si svolge dopo un periodo d'incubazione specifico per ciascuna malattia. Il contagio diretto avviene per via aerea, quando si tossisce o si starnutisce, o attraverso il contatto cutaneo. I contagio indiretto avviene attraverso un intermediario, ad esempio gli alimenti o le acque reflue, come per il colera.

Quali sono le malattie frequenti nei bambini?

Pertosse

La pertosse è causata da un batterio presente nel naso, nella bocca e nella gola delle persone infette. La trasmissione avviene attraverso la tosse e gli starnuti. La malattia si manifesta con accessi di tosse accompagnati da una sensazione di soffocamento. La migliore protezione contro la pertosse è il vaccino, consigliato a partire dai 2 anni di età.

Orecchioni

Gli orecchioni sono causati da un virus che colpisce le ghiandole salivari. La trasmissione avviene attraverso la saliva o l'urina. La malattia si manifesta con febbre, mal di testa e dolori all'orecchio. Le ghiandole salivari si ingrossano e ostacolano la masticazione. L'infiammazione del testicolo è una complicazione rara. Il vaccino è consigliato verso i 12-15 mesi di età.

Morbillo

Molto contagioso, il morbillo è causato da un virus. Esso si diffonde attraverso la tosse e gli starnuti. La malattia si manifesta con naso che cola, tosse e febbre alta. In seguito compare sul viso un'eruzione che si espande successivamente su petto, braccia e gambe. Le complicazioni sono rare: otite, polmonite e infiammazione del cervello. Il vaccino è consigliato verso i 12-15 mesi di età.

Rosolia

Provocata da un virus, la rosolia si trasmette attraverso le secrezione del naso e della gola. La malattia si manifesta attraverso febbre alta e raffreddore di lieve entità. Può comparire un'eruzione cutanea. Spesso si ha un ingrossamento dei gangli del collo. Il vaccino è consigliato verso i 12-15 mesi di età.

Varicella

Molto contagiosa, la varicella è causata dal virus varicella-zoster e si trasmette attraverso il contatto diretto. La malattia inizia con la febbre, seguita da un'eruzione cutanea con forte prurito. Le pustole rosse si evolvono in bolle piene di liquido, che quindi seccano. Il vaccino contro la varicella è consigliato ai bambini immunodepressi.

Meningite

La meningite è un'infiammazione delle meningi, le membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale, ed è provocata da virus o batteri. Esistono diversi tipi di meningite:

  • Di solito, la meningite virale, dovuta ad esempio al virus degli orecchioni, non è grave.
  • La meningite batterica può talvolta lasciare dei postumi. Esiste un vaccino, privo di effetti secondari, contro la meningite da haemophilus influenzae. È consigliato a partire dai 2 anni di età.
  • La meningite da meningococco è più problematica. Essa si scatena spesso in forma epidemica in ambiente scolare. Esistono dei vaccini contro i meningococchi A e C. Il vaccino contro il meningococco B è invece in via di sviluppo.

Quali misure devo prendere se mio figlio contrae una malattia contagiosa?

Deve avvisare la scuola entro 48 ore della scoperta che suo figlio è malato. Al suo ritorno, deve scrivere una breve giustificazione all'insegnante per spiegare il motivo dell'assenza. Non è necessario fornire il certificato medico per giustificare l'assenza se suo figlio ha contratto una malattia contagiosa come la pertosse, la meningite da meningococco, il morbillo, gli orecchioni, la rosolia o la scarlattina. In caso di epidemia, in particolare in presenza di meningite da meningococco, l'autorità sanitaria si occupa di individuare i bambini suscettibili di aver contratto la malattia al fine di prescrivere loro un antibiotico o un vaccino in base al tipo di meningococco.

 

Come posso proteggere i miei bambini e quelli degli altri dal contagio?

Facendo vaccinare suo figlio. Rispettando qualche regola d'igiene:

  • Gli insegni a lavarsi regolarmente le mani, in particolare prima di sedersi a tavola o di preparare da mangiare.
  • Gli insegni a mettersi il fazzoletto davanti alla bocca quando tossisce o starnutisce.
  • Gli insegni a gettare i fazzoletti di carta usati nel cestino.
  • Lo tenga a casa per la durata del periodo contagioso e avvisi la scuola.
  • Lavi regolarmente i suoi giochi.
Proteggo i bambini dalle malattie infettive, in particolare da quando sono inseriti in collettività

Proteggo i bambini dalle malattie infettive, in particolare da quando sono inseriti in collettività


Può proteggere i suoi bambini contro il morbillo, gli orecchioni e la rosolia facendo fare loro un solo vaccino chiamato morbillo-orecchioni-rosolia (“ROR” in francese). Questo vaccino ha recentemente cambiato nome: si rivolga al suo medico.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Fabio Pilato.

Data pubblicazione:   30/04/10
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Nicola Castellano

Medicina interna

Numeri di assistenza e di emergenza

Il mio indirizzo di posta elettronica è

nic.castellano@gmail.com

 

Miei numeri di telefono:

 

3471097443

 

 

Clicca qui per ulteriori informazioni

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.