Ai contenuti

Studio Medico Dott. Nicola CASTELLANO

Guida medica personale

La patologia

Conosco i rischi di una co-infezione da HIV e HCV

Conosco i rischi di una co-infezione da HIV e HCV

La co-infezione da HIV e virus dell'epatite C è frequente, perché i loro modi di contaminazione sono gli stessi: l'HIV e l'HCV si trasmettono per via sessuale e per via ematica. Ciò ha delle conseguenze importanti.

Conseguenze per il mio sangue

Un'infezione da parte del virus dell'epatite C deve essere ricercata in ogni persona infetta dall'HIV, perché si può avere l'epatite C senza saperlo, essendo quest'infezione a lungo silente.
Se la sierologia per l'epatite C (presenza di virus nel sangue) è negativa, la sua ricerca deve essere fatta regolarmente se si continua ad essere a rischio di contagio.
Se la sierologia per l'epatite C è positiva, le ripercussioni sul fegato devono essere valutate molto accuratamente.

Conseguenze per la mia protezione e per quella degli altri.

Il virus dell'epatite C, come l'HIV, si trasmette durante i rapporti sessuali non protetti e, in particolare, durante i rapporti omosessuali. È necessario proteggersi, ovvero utilizzare un preservativo, non condividere con altri né riutilizzare oggetti utilizzati per iniettare o sniffare stupefacenti, non scambiare con altri il proprio rasoio, lo spazzolino da denti, le forbici ed evitare tatuaggi o piercing...
Durante lo scambio di materiale fra tossicodipendenti (scambio di siringhe ma anche di oggetti per sniffare), bisogna sapere che la candeggina uccide l'HIV ma non necessariamente il virus dell'epatite C. Questo virus può anche trasmettersi durante un tatuaggio o un piercing eseguito in cattive condizioni di igiene.
Se si è sieronegativi per l'epatite C è necessario proteggersi per evitare l'infezione. Se si è sieropositivi, è necessario proteggersi per evitare un altro ceppo del virus (a volte più difficile da trattare), e per proteggere i propri cari.

Conseguenze per il mio trattamento

Alcuni trattamenti anti-HIV non possono essere utilizzati in caso di infezione associata al virus dell'epatite C.
 Il trattamento anti-epatite C provoca degli effetti secondari a volte difficili da sopportare, come la depressione, che può essere curata. Non si tratta di una terapia per tutta la vita come per l'HIV e, in genere, si può sapere dopo 3 mesi se sarà efficace o meno, cioè se permetterà di eliminare definitivamente il virus.
I trattamenti delle due infezioni sono complessi, pesanti e vincolanti: bisogna informarsi, prepararsi, parlarne con l'equipe medica.

Eviti ad ogni costo di aggiungere problemi all'HIV, che rischiano di complicare il Suo trattamento. Stia bene attento, e sopratutto si protegga. L'uso di droga endovenosa è il principale rischio di contagio. Le relazioni omosessuali sono ugualmente suscettibili di trasmettere il virus dell'epatite C.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Fabio Pilato.

Data pubblicazione:   19/12/16
Data di modifica:  22/04/14
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Nicola Castellano

Medicina interna

Documenti correlati

Attività fisica e sieropositività: ciò che devo sapere

Attività fisica e sieropositività: ciò che devo sapere

La Sua sieropositività non deve impedirLe di praticare un'attività fisica regolare. Uno sport adatto, praticato in una struttura accogliente, costituisce un grosso vantaggio per il miglioramento della Sua qualità di vita. Si tratta di un fattore essenziale di benessere fisico e morale.

Leggi
Testo
HIV, AIDS: conosco i vaccini utili, quelli indicati e controindicati

HIV, AIDS: conosco i vaccini utili, quelli indicati e controindicati

Il rischio di contrarre infezioni da determinati agenti infettivi (ad esempio i virus) è più elevato per chi soffre di HIV (virus dell'immunodeficienza umana), per cui certe infezioni assumono un carattere più grave. Si raccomanda pertanto la protezione attraverso vaccini. Ciò non è però semplice, in quanto, proprio a causa del deficit immunitario provocato dall'HIV, alcuni vaccini possono provocare infezioni e sono vietati.

Leggi
Testo
Infezione da HIV: comprendere gli obiettivi del trattamento

Infezione da HIV: comprendere gli obiettivi del trattamento

Il trattamento è stato scelto in funzione dei suoi parametri biologici e risponde a più obiettivi finalizzati a migliorare la sua vita quotidiana e ad allungare la sua aspettativa di vita.

Leggi
Testo

Numeri di assistenza e di emergenza

Il mio indirizzo di posta elettronica è

nic.castellano@gmail.com

 

Miei numeri di telefono:

 

3471097443

 

 

Clicca qui per ulteriori informazioni

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.