Ai contenuti

Studio Medico Dott. Nicola CASTELLANO

Guida medica personale

I trattamenti

Riprendere la vita di tutti i giorni dopo un ACV (accidente cerebrovascolare )

Riprendere la vita di tutti i giorni dopo un ACV (accidente cerebrovascolare )

Un accidente cerebrovascolare può avere conseguenze molto diverse in base alla sua gravità e alla zona del cervello che colpisce. Nei mesi che seguono l'incidente, l'obiettivo è quello di cercare, nella misura del possibile, di guardare al futuro. Talvolta si rendono necessari cambiamenti nella vita della persona.

Devo fare la riabilitazione: come si svolge?

La riabilitazione ha per obiettivo il migliore recupero possibile della capacità di camminare, di afferrare oggetti, di parlare... Deve essere avviata il prima possibile. La sua durata dipende dalla gravità dell'ACV e dalla capacità di recupero. Può durare da qualche settimana ad alcuni anni.

Chi si occupa della mia riabilitazione?

La riabilitazione si serve di diverse figure in base alla funzione colpita:

  • il terapista della riabilitazione definisce il Suo programma di riabilitazione, in collaborazione con gli altri medici.
  • Il fisioterapista Le fa eseguire esercizi precisi, finalizzati a far lavorare determinati muscoli.
  • Il terapista occupazionale La riabitua alle Sue attività quotidiane: attività manuali, giochi, gesti, capacità di scrivere, di memorizzare...
  • Il logopedista La aiuta a comunicare con i gesti, la scrittura o la parola.

Devo riorganizzare la mia casa. Devo seguire raccomandazioni particolari?

Se ha difficoltà a camminare o a stare in piedi:

  • provveda a far installare delle barre di appoggio per aiutarsi a uscire dalla vasca o dal letto e ad alzarsi dalla tazza del WC.
  • Faccia installare dei corrimano o un punto d'appoggio (una semplice maniglia può bastare) nei punti in cui vi sono degli scalini.
  • Faccia la doccia seduto su una sedia di plastica.
  • Faccia togliere i tappeti che possono farLa inciampare.
  • Faccia disporre i mobili in modo che non Le diano fastidio, ma che possano al contrario servire da punti di appoggio.

Se è sulla sedia a rotelle:

  • faccia togliere i mobili che possono impedirLe il passaggio.
  • Faccia in modo che il letto sia alla stessa altezza della sedia. Lo faccia alzare se necessario.
  • Pensi a far spostare in basso sugli scaffali gli oggetti di utilizzo quotidiano in modo che siano a portata di mano.

Le raccomandiamo di consultare uno psicologo. Perché?

L'ACV è un evento a volte difficile da gestire, sia per il paziente che per chi gli sta vicino.

Lo psicologo è pronto ad ascoltarLa, darLe consigli e rassicurarLa.

Potrò riprendere subito il lavoro?

Il lavoro è fonte di fatica e di stress. La ripresa della Sua attività professionale potrà essere pertanto considerata solo quando si sarà completamente ripreso dall'ACV, sia sul piano fisico che psicologico.
Se il Suo lavoro richiede uno sforzo fisico o è fonte notevole di stress, può chiedere al medico del lavoro di riadattare il Suo posto, una riorganizzazione degli orari di lavoro, o un trasferimento in un altro settore dell'impresa...

I postumi mi impediscono di riprendere qualsiasi attività lavorativa. Sono considerato invalido?

Se Lei ha meno di 60 anni e la Sua capacità lavorativa è ridotta di 2/3, può essere considerato invalido. Esistono diverse categorie di invalidità che permettono di lavorare a tempo parziale o di percepire una pensione d'invalidità. Le diverse possibilità Le saranno proposte dal medico del lavoro in base al Suo stato di salute e alla Sua abilità lavorativa.

Dopo un ACV, ci può volere molto tempo per riprendere una vita normale. La Sua vita, così come la Sua casa, deve essere riorganizzata. La ripresa del lavoro non è sempre possibile. Essa richiede il consenso del Suo medico e del medico del lavoro.

Se non Le è possibile riprendere il Suo posto, potrà chiedere dei sussidi. Si informi presso la Sua ASL o il Suo medico del lavoro.

 

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Emilio Romanini.

Data pubblicazione:   13/07/10
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Nicola Castellano

Medicina interna

Documenti correlati

Sarò sottoposto a bypass coronarico

Sarò sottoposto a bypass coronarico

Il bypass coronarico permette di ristabilire la normale circolazione sanguigna nelle arterie del cuore. È necessario un intervento chirurgico.

Leggi
Testo
Sarò sottoposto ad un impianto di stent

Sarò sottoposto ad un impianto di stent

Lo stent è un piccolo dispositivo che viene introdotto nell'arteria ostruita al fine di mantenerla aperta e perfettamente irrorata dal sangue. Lo stent viene impiantato per mezzo di un intervento chiamato angioplastica.

Leggi
Testo
Nel mio caso: stent o by-pass coronarico?

Nel mio caso: stent o by-pass coronarico?

Per ristabilire una circolazione sanguigna normale nelle arterie del cuore, esistono 2 tipi di intervento.

Leggi
Testo

Numeri di assistenza e di emergenza

Il mio indirizzo di posta elettronica è

nic.castellano@gmail.com

 

Miei numeri di telefono:

 

3471097443

 

 

Clicca qui per ulteriori informazioni

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.