Ai contenuti

Studio Medico Dott. Nicola CASTELLANO

Guida medica personale

I trattamenti

Adeguo il mio stile di vita agli effetti del trattamento del mio cancro

Adeguo il mio stile di vita agli effetti del trattamento del mio cancro

Seguendo alcune semplici raccomandazioni, il Suo trattamento contro il cancro deve permetterLe di vivere la sua vita quotidiana nel modo più normale possibile.

Sono particolarmente stanco, questo fatto è normale?

Sì. Questa grande stanchezza viene avvertita di frequente durante il trattamento. Può anche avere l'impressione che la Sua memoria sia meno buona e che le risulti difficile concentrarsi. Si rassicuri, si tratta di effetti secondari del Suo trattamento che spariranno quando quest'ultimo finirà.

Cosa posso fare contro la stanchezza?

Non ha bisogno di un trattamento particolare, né di integratori vitaminici o di oligoelementi. Sarà sufficiente avere pazienza e seguire alcuni semplici consigli.
Questa grande stanchezza necessita di una Sua organizzazione quotidiana:

  • Limiti le attività quotidiane a ciò che è veramente necessario o che Le piace.
  • Si faccia aiutare al massimo e non abbia scrupoli a delegare alcuni compiti ai Suoi cari o a ricorrere a servizi esterni (aiuto familiare, collaboratrice domestica, voucher per acquisto servizi)
  • Osservi l'evoluzione della Sua sensazione di stanchezza lungo il passare delle ore, ai fini di organizzare la Sua giornata secondo il Suo personale ritmo biologico.
  • Non lotti contro la stanchezza: non abbia paura di fare delle pause, di riposarsi, e di stendersi o sedersi quando ne sente il bisogno.
  • È anche molto importante equilibrare le ore di sonno. Se fa un riposino, stia attento/a che non sia troppo lungo e che non Le impedisca di addormentarsi alla sera.
  • Lo yoga e il rilassamento possono aiutarla a recuperare e ridarle energia.

Durante il mio trattamento, posso beneficiare di un aiuto a domicilio?

Sì. Il Suo stato lo può effettivamente giustificare. Ne può parlare con un'assistente sociale e con l'equipe medica che La segue.
Questi aiuti possono essere vari: cure infermieristiche a domicilio, sostegno nelle attività familiari e domestiche, sistemazione dell'ambiente domestico, sussidi...
Questi servizi necessitano a volte di una prescrizione da parte del Suo medico. La loro presa in carico varia a seconda della loro natura e dalla Sua copertura sociale.

Posso continuare un'attività fisica?

Durante, e dopo il suo trattamento, non vi sono controindicazioni alla pratica di un'attività fisica se Lei lo desidera.
L'attività fisica è un fattore indispensabile per lottare contro la stanchezza. Dopo essersi allenato/a, il Suo organismo è pronto a ricaricare le batterie in modo più efficace che se fosse stato inattivo.
L'attività fisica è benefica per il Suo morale e per la fiducia in sé stesso. Migliora la gestione dello stress e Le permette di sentirsi meglio in generale.
Scelga preferibilmente esercizi moderati come la camminata, la bicicletta, la ginnastica dolce, il nuoto, e li pratichi in modo regolare e, idealmente, tutti i giorni (per circa mezz'ora). È necessario adattare questa attività fisica alle Sue capacità attuali. Ne parli con il Suo medico il quale Le dirà se lo sport che ha preso in considerazione è compatibile o no con la Sua situazione medica.

Non ho il coraggio di praticare un'attività fisica

Non si deve sentire in colpa se non riesce ad eseguire questo sforzo. Il riposo potrebbe essere una priorità in un primo momento. La voglia di praticare un'attività fisica tornerà con il tempo.
Oltre allo sport, sono utili altre attività come la pittura, il giardinaggio, la lettura, la musica.
Si Mantenga in contatto con gli altri, non si isoli.

Devo adattare la mia alimentazione?

Durante o dopo un trattamento per il cancro, l'importante è mantenere un'alimentazione equilibrata.
Può succedere frequentemente di lamentare, nei giorni che seguono una seduta di chemioterapia, una perdita di appetito, un'alterazione del gusto o dell'olfatto, nausea o episodi di vomito. Non deve forzarsi a mangiare. Provi piuttosto ad alimentarsi in modo leggero durante le ore che precedono l'infusione. In seguito, cerchi di identificare gli alimenti che La invogliano. Li mangi in piccole quantità. All'occorrenza, frazioni i Suoi pasti durante la giornata.
Se la nausea o gli episodi di vomito sono forti, Le potrà essere prescritta una terapia. Infine è importante bere molto durante il trattamento.

Dopo il trattamento, posso pensare di riprendere la mia attività professionale?

Se la Sua attività professionale precedente è compatibile con il Suo stato di salute, la può riprendere, a costo di riorganizzarla in parte, almeno all'inizio.
Mantenga relazioni con i colleghi durante la Sua assenza per malattia, per non perdere il legame con il Suo ambiente professionale e facilitare così il Suo ritorno nella vita attiva.
È molto probabile che si senta stanco nei primi momenti che seguiranno la Sua ripresa. Preveda di farsi aiutare a domicilio per la gestione della casa, per fare le commissioni, per badare ai bambini.

A chi posso indirizzarmi per riprendere il lavoro?

Sia che Lei sia impiegato/a nel settore pubblico che nel privato, può richiedere una riorganizzazione del Suo tempo e delle Sue mansioni lavorative. Può così decidere di tornare a lavorare a tempo pieno o scegliere un part-time. In entrambi i casi, questa decisione verrà presa d'accordo con il Suo medico curante, il Suo oncologo, il medico della mutua e il Suo medico del lavoro.
Può anche chiedere consiglio ad un assistente sociale.

 Se desidera condividere il Suo vissuto e la Sua esperienza con altre persone che si trovano in una situazione simile alla Sua, può unirsi a un gruppo di terapia. Si informi presso il Suo oncologo o anche presso la Lega contro il cancro.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Fabio Pilato.

Data pubblicazione:   30/04/10
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Nicola Castellano

Medicina interna

Documenti correlati

Mantenere un buon equilibrio alimentare durante la chemioterapia seguendo dei consigli ragionevoli

Mantenere un buon equilibrio alimentare durante la chemioterapia seguendo dei consigli ragionevoli

Un trattamento di chemioterapia può provocare perdita dell'appetito, alterazione del gusto, dimagrimento o, al contrario, aumento di peso. Alcuni consigli possono esserLe utili per mantenere un buon equilibrio alimentare.

Leggi
Testo
Ho un cancro e i miei cari mi accompagnano in questa prova

Ho un cancro e i miei cari mi accompagnano in questa prova

Il medico Le ha diagnosticato un tumore. Dovrà affrontare questa malattia con le persone che le stanno attorno, familiari e amici: Lei avrà bisogno del loro sostegno, loro avranno bisogno di sapere e di capire cosa succede.

Leggi
Testo
Segnalo tutti gli effetti secondari, anche specifici, accusati durante la chemioterapia

Segnalo tutti gli effetti secondari, anche specifici, accusati durante la chemioterapia

Alcuni prodotti utilizzati nel trattamento dei tumori provocano sintomi particolari, spesso poco conosciuti dai pazienti e che possono provocare grande disagio nella vita quotidiana.

Leggi
Testo

Numeri di assistenza e di emergenza

Il mio indirizzo di posta elettronica è

nic.castellano@gmail.com

 

Miei numeri di telefono:

 

3471097443

 

 

Clicca qui per ulteriori informazioni

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.