Ai contenuti
Sei in:  Home page

VACCINAZIONE ANTITIFICA INFORMAZIONI PER IL CONSENSO INFORMATO

VACCINAZIONE ANTITIFICA INFORMAZIONI PER IL CONSENSO INFORMATO

La febbre tifoide è una malattia causata da un batterio del genere Salmonella (Salmonella typhi). I sintomi della malattia comprendono febbre, malessere, dolore addominale. Nella prima fase della malattia in genere manca la diarrea che compare più tardi e può non essere particolarmente evidente. Durante la fase acuta dell’infezione si possono verificare una caratteristica eruzione cutanea e manifestazioni a carico del sistema nervoso, come cefalea, confusione mentale, ansia .



COS’E’

La febbre tifoide è una malattia causata da un batterio del genere Salmonella (Salmonella typhi). I sintomi della malattia comprendono febbre, malessere, dolore addominale. Nella prima fase della malattia in genere manca la diarrea che compare più tardi e può non essere particolarmente evidente. Durante la fase acuta dell’infezione si possono verificare una caratteristica eruzione cutanea e manifestazioni a carico del sistema nervoso, come cefalea, confusione mentale, ansia .


COME SI PRENDE

La malattia viene trasmessa per via gastrointestinale, per lo più attraverso l’ingestione di cibi o acqua contaminata.


IL VACCINO

Esistono due tipi di vaccino:

- il primo è costituito da una preparazione con un batterio vivo attenuato che viene somministrato per bocca. Questo vaccino non va somministrato ai bambini di età inferiore ai 3 mesi di vita.

- Il secondo è invece un vaccino inattivato (costituito dal polisaccaride capsulare purificato (Antigene Vi) della Salmonella Typhi) e viene somministrato per via iniettiva; può essere somministrato a partire dal 5° anno di vita; può essere somministrato anche in età inferiore dopo valutazione sul rischio di esposizione.


Calendario vaccinale:

- Vaccino orale: 3 dosi da assumere per bocca a giorni alterni e a digiuno.

- Vaccino iniettabile Vi:. Si somministra, in unica dose, per via intramuscolare.

Per entrambi i vaccini l'immunità dura 3 anni, per cui è consigliato un richiamo ogni 3 anni per le persone che viaggiano frequentemente in zone ad alta endemia.


Controindicazioni:

- vaccino orale: infezione da HIV, immunodeficienze gravi congenite o acquisite (tumori solidi, leucemie, linfomi), trapianto di organi solidi, terapie immunosopressive (chemioterapia, radioterapia, cortisone ad alte dosi), trapianto di cellule staminali e reazioni allergiche gravi a vaccinazioni precedenti.

- vaccino intramuscolare: allergie gravi a qualche componente del vaccino.

Per il vaccino orale, va evitata la contemporanea assunzione di antibiotici o antimalarici, quali la Meflochina (Lariam), per una possibile riduzione dell’efficacia vaccinale.

La vaccinazione andrà rinviata in caso di malattia acuta grave in fase evolutiva, con o senza febbre, e diarrea.


Effetti Collaterali:

Con il vaccino orale si possono manifestare raramente o quasi mai i seguenti sintomi: dolori addominali, eruzione cutanea, febbre, nausea e vomito.

Con il vaccino parenterale si possono avere reazioni locali quali dolore, gonfiore e rossore nella sede di inoculazione. Le reazioni generali sono rare e rappresentate da febbre, cefalea, malessere e nausea.


I soggetti vaccinati non sono contagiosi.


 La febbre tifoide è discretamente frequente nei Paesi in via di sviluppo, mentre nei Paesi industrializzati si riscontra solo occasionalmente a seguito di un viaggio verso zone dove l’infezione è frequente, oppure per l’ingestione di cibo contaminato.

In Italia ogni anno si registrano alcune decine di casi di febbre tifoide.


Come per le altre vaccinazioni, non si possono escludere le reazioni allergiche immediate, pertanto, è importante sostare 20 minuti all’interno della struttura sanitaria dopo aver eseguito la vaccinazione.


Per saperne di più : 

www.epicentro.iss.it, www.governo.it/index.asp, www.ministerosalute.it, www.cdc.gov.travel, www.who.int, www.pediatria.it, www.uppa.it





Scritto da Mauro Marin, Medico di Medicina Generale, Pordenone, Italia.

Documento progettato e approvato da:  
Comitato scientifico  Medicina generale  di docvadis

Data pubblicazione:   08/08/13
Data di modifica:  22/11/10
 
 

Informazioni sullo studio

Forma Associativa di Medicina in Rete M.I.R.Ovest

Specializzazione principale:
Medicina generale


Numeri di assistenza e di emergenza

Numeri di assistenza ed emergenza

Consigli pratici in emergenza

GUARDIA MEDICA E 118, gestione assitenza ed emergenza


Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.