Ai contenuti
Sei in:  Home page  > Per pazienti  > Miscellanea

Per pazienti

Miscellanea

36 Documento(i) in questa sottorubrica / sottotitolo

Cardiomiopatia aritmogena: per capirne di più
Cardiomiopatia aritmogena: per capirne di più
Interessante opuscopo prodotto e pubblicato da: A.R.C.A. Associazione Ricerche Cardiopatie Aritmiche Via Aristide Gabelli, 86 - 35121 Padova Tel/Fax 049/8762176 email arcacuore@gmail.com
Leggi
File
Carvasin sub-linguale
Carvasin sub-linguale
Quando assumerlo? Come assumerlo? 
Leggi
Testo
Come controllare la pressione arteriosa – Diario pressorio
Come controllare la pressione arteriosa – Diario pressorio
In allegato si propone uno schema di Diario pressorio utile in caso di nuovo riscontro di ipertensione arteriosa o per valutare l'efficacia di modifiche della terapia ipotensivizzante nei pz. affetti da nota ipertensione arteriosa.
Leggi
File
Consigli per i pz. affetti da Reflusso gastro-esofageo
Consigli per i pz. affetti da Reflusso gastro-esofageo
Consigli pratici relativi all'alimentazione per i soggetti affetti da reflusso gastro-esofageo, soprattutto per quei pz. che pirosi e dolore toracico, indotti dallo stesso.
Leggi
Testo
Coronaropatia e scompenso cardiaco: quando ricercare la vitalità miocardica
Coronaropatia e scompenso cardiaco: quando ricercare la vitalità miocardica
Relazione di Leonardo Di Ascenzo, MD, PhD in occasione del Convegno "Percorso diagnostico terapeutico del paziente con Scompenso Cardiaco".
Leggi
File
Counseling di coppia per i pazienti con malattie cardiovascolari e i loro partner
Counseling di coppia per i pazienti con malattie cardiovascolari e i loro partner
Un evento cardiaco o un intervento cardiochirurgico non significano la fine dell’intimità: la qualità della vita sessuale per le persone con cardiopatia ischemica, scompenso cardiaco, cardiopatie congenite o dopo impianto di defibrillatore o intervento di cardiochirurgia è molto importante. Estratto da "La Cardiologia negli Ospedali" N. 203, gennaio - febbraio 2015.
Leggi
Testo
Diagnosi della malattia coronarica: l’angina stabile
Diagnosi della malattia coronarica: l’angina stabile
Molto spesso la coronaropatia è asintomatica; il 50% degli uomini e il 60% delle donne che muoiono a seguito di una sindrome coronarica acuta infatti non mostrano alcun sintomo indicativo precedente. Questo modulo contiene un elenco delle manifestazioni dell’angina pectoris, la diagnosi differenziale nonché gli accertamenti supplementari.
Segui il corso on-line
Link
Diario Pressorio
Diario Pressorio
La pressione arteriosa può essere auto-misurata con uno degli strumenti di auto-misurazione disponibili sul mercato. Affinché la misurazione sia veritiera il/la pz. dovrà essere in condizioni di riposo ed in ambiente confortevole da almeno un quarto d’ora e dovrà essere seduto o disteso. Le misurazioni vanno effettuate al mattino dopo almeno una mezz’ora dalla levata dal letto e la sera indicativamente tra le ore 18 e le ore 20.
Leggi
File
Farmaci e Situazioni da evitare nella Sindrome di Brugada
Farmaci e Situazioni da evitare nella Sindrome di Brugada
Alcuni consigli pratici rivolti ai pazienti da affetti da Sindrome di Brugada.
Leggi
Testo
Fattori di Rischio Cardiovascolare
Fattori di Rischio Cardiovascolare
Si elencano di seguito i principali fattori di rischio che favoriscono lo sviluppo di complicanze cardiovascolari come, in modo particolare, l'aterosclerosi coronarica, che può manifestarsi come angina pectoris fino all'infarto miocardico.
Leggi
Testo
Il cardiopalmo
Il cardiopalmo
Per capirne di più.
Leggi
Testo
IL DOLORE TORACICO: quando preoccuparsi.
IL DOLORE TORACICO: quando preoccuparsi.
 Il Dolore Toracico è un sintomo da valorizzare ma non è necessario allertare sempre i sistemi di emergenza. Quando però il dt ha delle caratteristiche che lo rendono tipico per angina pectoris o compare in diabetici, gravi ipertesi o in persone che già abbiano avuto un Infarto del Miocardio una valutazione medica urgente si rende opportuna. Valutazione che deve essere compiuta al Pronto Soccorso dove la persona deve essere trasportata dall’apposito sistema di emergenza dell’ 1-1-8 e non già da mezzi privati. Così facendo si potrà porre una diagnosi precisa ed in caso di infarto miocardico si potranno adottare dei trattamenti urgenti che ridurranno al minimo i danni, consentendo alla persona colpita, di continuare a svolgere una vita attiva senza disabilità permanenti.
Leggi
Testo
Il Prolasso Valvolare Mitralico
Il Prolasso Valvolare Mitralico
Di seguito ho pensato di proporre alla platea mediatica dei laici (ovvero non sanitari) un estratto della Rassegna curata da Elisabetta Amici, Alessandro Salustri, Paolo Trambaiolo, Alfredo Posteraro, Antonio Auriti, Claudio Coletta, Enrico Natale, Paolo G. Pino, Antonio Terranova, Alfredo Zuppiroli, Giancarlo Gabelli, pubblicata nele pagine del Giornale Italiano di Cardiologia nell’anno 2005. Questo estratto di un articolo pur scritto da adetto ai lavori e rivolto ad addetti ai lavori mi è parso sufficientemente comprensibile per chi volesse meglio conoscere questo comune vizio valvolare, che troppo spesso desta paura ed inquietudine nei pazienti. Chi lo desiderasse potrà poi trovare il testo integrale dell’articolo, corredato da immagini, nella sezione “Per Medici ed Infermieri” di questo sito.
Leggi
File
Increasing Referral and Participation Rates to Outpatient Cardiac Rehabilitation: The Valuable Role of Healthcare Professionals in the Inpatient and Home Health Settings
Increasing Referral and Participation Rates to Outpatient Cardiac Rehabilitation: The Valuable Role of Healthcare Professionals in the Inpatient and Home Health Settings
A Science Advisory From the American Heart Association Endorsed by the Preventive Cardiovascular Nurses Association and the American Association of Cardiovascular and Pulmonary Rehabilitation
Leggi
File
Indicazioni per il pz. in Terapia Anticoagulante Orale con Coumadin o Sintrom
Indicazioni per il pz. in Terapia Anticoagulante Orale con Coumadin o Sintrom
Alcune indicazioni per chi assume questi farmaci: quali sono? quando l'INR è troppo alto? quali cibi evitare?
Leggi
Testo
L'ipertensione arteriosa
L'ipertensione arteriosa
 Alcune cose preliminari da conoscere in caso di diagnosi di ipertensione arteriosa. 
Leggi
Testo
La Cardiomiopatia ipertrofica
La Cardiomiopatia ipertrofica
La Cardiomiopatia ipertrofica è una delle cardiomiopatie che può causare morte improvvisa su base aritmica. Quando in una famiglia viene individuato un individuo affetto, si rende utile eseguire alcuni esami di screening anche tra i familiari almeno di I grado: Elettrocardiogramma e Ecocolordoppler cardiaco. Qui si propone il sito ufficiale del Gruppo di studio italiano della Cardiomiopatia ipertrofica, nel quale si potranno trovare alcune risposte a molte dei quesiti più frequenti.
Sito ufficiale del Gruppo di Studio Italiano sulla Cardiomiopatia ipertrofica
Link
La Coronarografia e l'Angioplastica coronarica
La Coronarografia e l'Angioplastica coronarica
Un semplice opuscolo divulgativo utile a chi deve sottoporsi a coronarografia e a eventuale angioplastica coronarica. Di seguito i principali argomenti: - Come funzionale il cuore? - La diagnosi e il trattamento dei problemi cardiaci - Gli stent medicati - Cambiare lo stile di vita per migliorare la salute del cuore - La terapia con doppio antiaggregante dopo impianto di stent.
Leggi
File
La Fibrillazione Atriale e la Terapia Anticoagulante orale
La Fibrillazione Atriale e la Terapia Anticoagulante orale
La Fibrillazione atriale rappresenta l'aritmia cardiaca più frequente in termini di prevalenza ed incidenza. E' correlata a complicanze gravi (tromboembolismo, scompenso cardiaco) e la sua presenza aumenta significativamente la mortalità cardiovascolare in tutti i gruppi di pazienti. Per saperne di più ... anche sui cibi da evitare quando si assuma il COUMADIN.
Leggi
Testo
La risonanza magnetica nucleare nell'infarto miocardico acuto: implicazioni cliniche
La risonanza magnetica nucleare nell'infarto miocardico acuto: implicazioni cliniche
La Risonanza Magnetica Cardiaca (RMC) rappresenta una metodica di imaging il cui ruolo clinico nell’ambito dell’infarto miocardico acuto si sta sempre più affermando. La RMC infatti fornisce una accurata e non invasiva valutazione della morfologia cardiaca, della contrattilità e della cinetica regionale. La multiplanarietà di cui è dotata fornisce le basi per una valutazione corretta dei volumi ventricolari, massa, frazione d’eiezione senza assunzioni geometriche, rappresentando quindi il gold standard per la valutazione della funzione sistolica biventricolare. Il protocollo completo da attuare in caso di pazienti con infarto miocardico acuto non prevede solo una valutazione morfo-funzionale mediante immagini cinetiche, bensì include sequenze T2-pesate per la valutazione dell’edema miocardico (“area a rischio”), la perfusione al primo passaggio del mezzo di contrasto, la valutazione dell’estensione della necrosi (“infarct size”), la caratterizzazione della zona peri-infartuale e del danno microvascolare. L’area della necrosi (“infarct size”), misurata dal late gadolinium-enhancement è direttamente correlata alla prognosi e predice il rimodellamento inverso post-infartuale del ventricolo sinistro; fornisce inoltre informazioni riguardo la transmuralità e quindi definisce la vitalità miocardica. Analizzando le immagini tardive dopo contrasto è possibile inoltre osservare delle zone di disomogeneo segnale tra la necrosi individuata dal late gadolinium-enhancement ed il miocardio vitale: la presenza ed estensione di questa zona di “eterogeneità tissutale” sembra correlata con la prognosi ed in particolare legata alle potenzialità pro-aritmiche di queste aree miocardiche. Un ultimo aspetto valutabile mediante la RMC è rappresentato dalla sua capacità di identificare le aree di danno microvascolare. Nell’ambito delle aree di necrosi è possibile infatti riscontrare delle aree a basso segnale, cioè nere (“hypoenhancement”), la cui presenza è correlata inversamente alla prognosi ed al rimodellamento inverso del ventricolo sinistro.
Leggi
File
La Stenosi Valvolare Aortica degenerativa
La Stenosi Valvolare Aortica degenerativa
Un documento divulgativo sulla malattia degenerativa senile della valvola aortica: di cosa si tratta? qual'è la storia naturale? quali sono i sintomi? come la si cura?
Leggi
Testo
La valutazione del miocardio ibernato
La valutazione del miocardio ibernato
Myocardial dysfunction due to chronic hypoperfusion (so-called hibernating myocardium) is potentially reversible if the normal coronary flow is restored. Stress echocardiography (dobutamine, post-extrasystolic potentiation) may elicit contractile reserve of the hibernating myocardium and predict accurately its functional recovery after coronary revascularization. Thus, the identification of dysfunctioning but viable myocardium may be crucial to select patients with ischemic congestive heart failure who might benefit from coronary revascularization. (Ital Heart J Suppl 2000; 1 (10): 1289-1297)
Leggi
File
Le "tachicardie" notturne
Le "tachicardie" notturne
Frequentemente in Pronto Soccorso o in Ambulatorio cardiologico giungono pazienti di sesso femminile (ma non esclusivamente) riferendo episodi di tachicardia, soprattutto nelle ore notturne. In realtà quello che i pazienti riferiscono sono espressioni del tipo: “di notte sento il cuore che batte”, “talvolta mi sento il cuore come se volesse uscire dal collo”, “sento dei battiti strani e poi il cuore che accelera”, “non riesco a dormire sul fianco sinistro perché sento il cuore che batte forte”. Tuttavia solo raramente le riferite “tachicardie” notturne sono reali e anche quando reali solo rarissimamente sono forme aritmiche spiegate da cardiopatie e necessitanti di terapia medica. Cerchiamo di comprendere di più.
Leggi
Testo
Lettura guidata di Elettrocardiogrammi
Lettura guidata di Elettrocardiogrammi
Relazione di Leonardo Di Ascenzo, MD, PhD
Leggi
File
Precauzioni per i portatori di Pacemaker
Precauzioni per i portatori di Pacemaker
Qualche semplice consiglio rivolto ai portatori di pacemaker, perchè vivano la vita quotidiana con maggiore consapevolezza ma anche con serenità.
Leggi
Testo

Informazioni sullo studio

dott. Leonardo Di Ascenzo, MD, PhD

Cardiologia

Ulteriori dettagliTariffarioContattami


Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.