Ai contenuti

Guida medica personale

I trattamenti

Il cancro del colon-retto, 1° parte

Il cancro del colon-retto, 1° parte

 Il carcinoma del colon-retto, 2° parte I principali fattori prognostici sono classificazione TNM, stadio, grado istologico (grading), livelli di timidilato-sintetasi, DPD, espressione di CDX2, marker proliferativi (Ki-67 o MIB-1), MSI. La prognosi è peggiore nei tumori del retto, nelle lesioni stenosanti o perforanti la parete intestinale, nei pazienti con alterazioni del cromosoma 18. L’esame del sangue occulto fecale annuale dopo i 50 anni riduce la mortalità del 33%. I pazienti ad alto rischio per familiarità ma senza FAP e HNPCC dovrebbero eseguire una colonscopia almeno ogni 10 anni. L’sDNA, test fecale automatizzato che studia modifiche del DNA tumore-specifiche come methylated BMP3 e NDRG4, una forma mutata di KRAS, il gene β-actin and l’emoglobina, è altamente sensibile e specifico, La chirurgia è l’unica terapia universalmente conosciuta che, con margini di resezione largamente negativi, escissione totale del mesoretto in caso di tumore del retto, e asportazione di almeno 12 linfonodi, può essere efficacemente curativa. Gli interventi, che possono essere eseguiti in laparotomia, laparoscopia, mediante robot da Vinci o tecniche transanali, vanno dalla resezione locale nei polipi cancerizzati e nei casi più iniziali, all’emicolectomia, alla colectomia totale, alla resezione anteriore del retto, all’amputazione del retto per via addomino-perineale, nei casi più avanzati, e ancora all’escissione transanale, trans-sfinterica o parasacrale e all’escissione mesorettale totale (TME). La radioterapia può essere utilizzata come unico trattamento per tumori piccoli e mobili del retto, insieme alla chemioterapia dopo l’asportazione di un tumore, come trattamento palliativo che riduce dolore, ostruzione, sanguinamento e tenesmo nell’80% dei casi. Alla terapia medica, che prevede l’uso di capecitabina, 5-fluorouracile+ acido folinico, oxaliplatino + 5-fluorouracile e acido folinico (FOLFOX), irinotecan + acido folinico + 5-fluorouracile (FOLFIRI), oxaliplatino + capecitabina (XELOX), possono venire associati farmaci biologici anti- EGFR come cetuximab e panitumumab nei KRAS wild-tipe e HER3+++), anti-VGFR come bevacizumab, ramucirumab e ziv-aflibercept, regorafenib e tipiracil hydrochloride. Il carcinoma del colon-retto può essere prevenuto mediante un’alimentazione ricca di fibre e calcio e povera di grassi, che può rallentare la progressione dei polipi a cancro. L’assunzione per anni dell’aspirina al dosaggio di almeno 325 mg./die riduce la formazione, il numero e le dimensioni dei polipi, e l’incidenza dei tumori del colon-retto. L’identificazione e la successiva rimozione endoscopica dei polipi, riducono del 90% l’incidenza del cancro del colon-retto


Creato da:  Dott. Giuseppe Fariselli

Data pubblicazione:   25/12/17
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Giuseppe Fariselli

Oncologia

Ulteriori dettagliContattami

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.