Ai contenuti

Consigli pratici

Prevenzione e cura

Viscum album fermentatum e altro 2

Viscum album fermentatum e altro 2

 Viscum album fermentatum e altro 2 Prescrivo le terapie domiciliari secondo l’orologio degli organi, mentre eseguo quelle in studio secondo i principi dell’omeosiniatria. È un percorso difficile, ma affascinante e protetto, e si può sempre essere aiutati. Il Viscum album fermentatum migliora la qualità di vita delle persone affette da cancro, può prevenirne la formazione e non ha effetti collaterali. Io me lo sono fatto iniettare e lo consiglio a tutti. Ma, oltre che con il Viscum album fermentatum, come possiamo prevenire il cancro? È indispensabile conoscere i fattori di rischio ed evitarli, alimentarsi in modo corretto e adottare corretti stili di vita, ridurre il grasso addominale, che aumenta glicemia, insulina, fattori di crescita, fattori dell’infiammazione, e ormoni sessuali femminili, basare la dieta su cereali integrali, frutta e verdura, evitare i cibi con indice glicemico alto e ricchi di grassi, ridurre latte e proteine animali, scegliere gli alimenti in base al gruppo sanguigno, non fumare, bere poco alcol e molta acqua, fare movimento e respirare. Quando, invece, il cancro è presente è molto utile, oltre a cure adeguate, il counseling, perché ascolto, gentilezza e partecipazione, aiutano a capire e accettare le malattie e ridestano risorse interne che possono guarire. Con l’aiuto del counselor la persona guarda dentro se stessa, riconosce e accetta l’origine della sua malattia, e può decidere di cambiare la propria vita, e solo cambiando la propria vita si può rinascere e vivere sereni. Alcuni consigli sono sempre valiti: essere generosi: la vita è troppo breve e l’egoismo non paga, giocare: è il segreto per restare giovani, leggere: è il segreto della sapienza, pensare: è la base della libertà, ridere: è la musica dell’anima, sognare: ci avvicina alle stelle, avere venerazione di una persona: è l’inizio del cammino di conoscenza. Anche questo è prevenzione di tutte le malattie! Con le terapie naturali curo anche altre persone, con altre patologie. • Sindrome cervicale e torcicollo, con dolore occipitale, giramenti di testa, nausea, vomito, e vertigini • Spalla dolorosa, epicondilite (gomito del tennista), epitrocleite (gomito del golfista), tunnel carpale, artrosi delle mani, De Quervain e rizartrosi • Dolori intercostali, artrosi dorso-lombare, lombalgia acuta e sciatalgia • Coxartrosi, gonartrosi, distorsione tibio-tarsica e artrosi dei piedi • Artrite reumatoide e tendiniti • Acufeni e herpes zoster • Varici, flebiti, ulcere varicose, problemi circolatori arteriosi, linfangite e linfedema • Astenia, fatigue, stanchezza cronica, sovrappeso, insonnia e stipsi Ma, soprattutto, visito le persone, cerco di mantenerle sane, e faccio conferenze • Un motivo in più per scegliere, almeno in prima battuta, le medicine naturali, è lo studio, condotto su 446.000 persone e pubblicato sul British Medical Journal, che ha dimostrato che l’assunzione di Fans e coxib aumenta il rischio di infarto fino al 50%, già nella prima settimana di trattamento, raggiunge l’acme entro il primo mese di trattamento, ed è correlato al dosaggio. L’aumento del rischio di infarto del miocardico è stimato in +24% per il celecoxib, +48% per l’ibuprofene, +50% per il diclofenac, +53% per il naprossene


Creato da:  Dott. Giuseppe Fariselli

Data pubblicazione:   25/05/17
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Giuseppe Fariselli

Oncologia

Ulteriori dettagliContattami

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.