Ai contenuti

Guida medica personale

Patologie ORL

Neurinoma dell'acustico (VIII° n.c.)

 Neurinoma dell'acustico (VIII° n.c.)

Sintomatologia, diagnosi e terapia     


Il neurinoma dell'acustico è una neoplasia benigna che origina dalle cellule di Schwann che avvolgono la porzione distale del nervo. Il nervo vestibolare superiore è la sede più frequentemente interessata. Esso rappresenta il 10% di tutte le neoplasie intracraniche e il 90% delle neoformazioni dell'angolo ponto-cerebellare.

I primi sintomi con cui esso si manifesta sono in genere di tipo uditivo: ipoacusia neurosensoriale monolaterale lentamente progressiva spesso preceduta da acufeni (ronzii auricolari). 

Diagnosi:  all'esame audiometrico tonale si si rileva in genere una ipoacusia neurosensoriale monolaterale; questa diminuzione di udito si associa a una riduzione di discriminazione della parola nell'orecchio interessato. Un esame utile per la diagnosi di neurinoma dell'VIII, molto sensibile e di facile escuzione, è l'ABR (potenziali evocati uditivi del tronco encefalico) che ci permette di individuare precocemente i segni di sofferenza del nervo acustico. Le indagini neuroradiologiche, TAC e RMN con mdc, confermeranno la diagnosi permettendo di evidenziare anomalie ossee del condotto uditivo interno e l'immagine del neurinoma anche se di piccolo diametro.

Terapia: il trattamento terapeutico del neurinoma dell'VIII è chirugico. La diagnosi precoce favorisce l'approccio chirurgico nella fase iniziale della malattia quando la neoplasia è di ridotte dimensioni; inoltre l'impiego intraoperatorio del microscopio e il monitoraggio del facciale hanno reso oggi l'intervento molto più sicuro.

 

Creato da:  Dott. GIUSEPPE CABRAS

Data pubblicazione:   22/05/10
Data di modifica:  23/05/10
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. GIUSEPPE CABRAS

Otorinolaringoiatria

Ulteriori dettagliContattami


Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.