Ai contenuti
Sei in:  Home page

BENVENUTI NEL MIO SITO

BUONA NAVIGAZIONE NEL SITO DI MEDICINA VASCOLARE, ECOGRAFIA E DERMATOLOGIA.

Nel sito vengono trattati argomenti sanitari e mostrati videoclip  registrati durante alcune sedute ecografiche ed inerenti l'arteria carotide ed i vasi del collo, la tiroide, l'addome ,le vene e le arterie degli arti inferiori, la patologia della spalla dolorosa ed altro. Le immagini ecografiche inoltre, sono inviate su un maxi schermo attraverso il quale si possono osservare le più piccole alterazioni, per poter quindi ottenere informazioni dettagliate, precise e precoci. Inoltre si propongono soluzioni naturali e l'utilizzo della mousse guidata ecograficamente, con tecnica Tessari, per risolvere la dilatazione delle grosse vene varicose. Si effettua trattamento bidimensionale dei capillari con utilizzo della trans-illuminescenza per evidenziare e risolvere anche i vasi reticolari sotto-dermici malati e non visibili con le comuni tecniche diagnostiche, ma che normalmente sono la causa dei capillari periferici dilatati.Dermatologia ed asportazione di inestetismi quali: angiomi rubino del corpo, laghi venosi delle labbra, capillari dilatati del viso e delle gambe, cheratosi solari, cicatrici, cicatrici cheloidee, rimozione di tatuaggi, rimozione di comedoni chiusi, asportazione di condilomi,depilazione labbra e corpo, asportazione nevi , asportazione grani di miglio, eliminazione macchie del  viso, fibromi penduli, neoformazioni non peduncolate, occhio di pernice, verruche delle mani, piedi, viso, trattamento con radiofrequenza delle ulcere cutanee venose, trattamento di xantelasmi. Inoltre ecocolordoppler delle carotidi, arterie e vene arti superiori ed inferiori, ecografia addome completo, addome superiore ed inferiore. Ecografie mono-organo, specifiche per tiroide, mammelle, reni, milza, pancreas, colecisti, vescica, prostata, spalla ed altro. Si effettuano inoltre: Infiltrazioni nelle piccole e grandi articolazioni nelle patologie dolorose e degenerative. Si propongono consigli alimentari e di medicina naturale e diete personalizzate nel diabete, iperolesterolemia, obesità. IMPORTANTE: dopo la prima visita flebologica con ecocolordoppler per definire la causa dei capillari dilatati, la prima seduta per la loro eliminazione è gratuita.

 

 

 

 

Orari di visita


Legenda:
Tipo di visita
Senza appuntamento
Per appuntamento
Altro
Indirizzo struttura
Studio Manzoni

Mappa del sito

Ulteriori informazioni su...

  • Cisti del dorso del piede

    Cisti del dorso del piede

     lesione anecogena (immagine nera) a margini regolari, non vascolarizzata posta sul dorso del piede sinistro,a livello del tarso, viene sottoposta ad aspirazione con ago 18G , ne fuoriesce la tipica sostanza gelatinosa chiara trasparente, nel caso di recidiva si può provare ad aspirare fino a tre volte, in questo caso in più del 50% dei casi la cisti non recidiva più.
    Leggi

    Video
  • Attivi per combattere l’ipertensione

    Attivi per combattere l’ipertensione

    Uno stile di vita sano contribuisce a ridurre la pressione arteriosa e i rischi di malattie cardiache. Pertanto, è importante, fra le altre cose, rinunciare alla nicotina, modificare l’alimentazione, ridurre lo stress e praticare più sport.
    Leggi

    Testo
  • Sono testimone di un arresto cardiaco: Quali gesti possono salvare la vita

    Sono testimone di un arresto cardiaco: Quali gesti possono salvare la vita

    Ogni anno, muoiono 50.000 persone per arresto cardiaco. Eppure, l’arresto cardiaco non è necessariamente fatale, purché si intervenga tempestivamente.
    Leggi

    Testo
  • nodulo tiroideo di 20 mm x 16 mm al lobo sinistro

    nodulo tiroideo di 20 mm x 16 mm al lobo sinistro

     lobo sinistro della tiroide con presenza di nodulo benigno di circa 2 cm . La quasi certezza della benignità del nodulo è confermata da: sviluppo orizzontale del nodulo margini regolari del nodulo (Halo sign) assenza di microcalcificazioni isoecogenicità rispetto al tessuto tiroideo circostante normale(stessa colorazione chiara degli echi) presenza di una vascolarizzazione prevalentemente periferica al nodulo e vasi intranodulari sottili alone periferico del nodulo ben rappresentato assenza di linfonodi patologici in sede laterale del collo. Nei casi ancora dubbi si effettua agoaspirato ecoguidato.
    Leggi

    Video
  • vene perforanti delle gambe

    vene perforanti delle gambe

    Oggi, più modernamente, sappiamo con maggior precisione anatomica il fondamentale ruolo funzionale delle vene perforanti: ciò dagli importanti studi delle Cattedre di Anatomia Virtuale eseguiti con TAC ed RMN 3D con sottrazione d’ immagine (effettuabile con computer estremamente sofisticati necessari per tale fine e con l’indispensabile liquido di contrasto). La consapevolezza del loro ruolo funzionale e delle loro sedi anatomiche è essenziale per una terapia causale delle varici da esse alimentate (considerando che non sono rari i casi di loro insufficienza in assenza di varici evidenti ma con pazienti sintomatici). Le vene perforanti non appaiono come un capitolo anatomico a parte, disgiunto dalla restante patologia varicosa, ma piuttosto come una causa dei reflussi venosi rilevabili. Le vene perforanti (perforating veins o perforator) sono i vasi venosi che mettono in comunicazione, attraversando la fascia muscolare profonda (aponeurosi muscolare), il circolo venoso delle vene superficiali,  con il circolo venoso profondo. Le vene muscolari subiscono tutta la pressione della contrazione muscolare esercitata durante il cammino oppure la corsa( prossima anche ai 300 mm.Hg. nei muscoli del polpaccio). Le vene perforanti hanno una variabilità di circa 200-250 per arto(rifacendoci ai piu recenti studi con RMN 3D o TAC 3D a sottrazione di immagini e flebografica contestuale frutto della ricerca svolta nelle Divisioni di anatomia virtuale Universitarie Internazionali). Attraverso la compressione intramuscolare, esse spingono il sangue dalla superficie in profondità e dal basso in alto, consentendo la risalita del flusso venoso in direzione antigravitazionale. Nel momento in cui la contrazione muscolare si è completamente rilasciata, il sangue delle vene superficiali e muscolari verrà “aspirato” nel circolo profondo (per un effetto fisico detto Venturi). COSA CAUSA INCONTINENZA VALVOLARE NELLE VENE PERFORANTI? E’ principalmente la congenita debolezza della parete di tali vasi venosi, aggravata da età, obesità, postura, ormoni, sedentarietà, ecc. Quando l’incontinenza valvolare delle vene perforanti  per il reflusso venoso che si verifica e l’elevata pressione che le dilata nel tempo, rendendone gradualmente incontinenti le loro valvole, tale reflusso si riversa poi nel circolo superficiale dilatandolo proporzionalmente alla pressione dell’incontinenza esercitata dal grado e dal numero delle vene perforanti insufficienti. E’ principalmente la congenita debolezza della parete di tali vasi venosi, aggravata da età, obesità, postura, ormoni, sedentarietà, Sindrome post-tromboflebitica, lassità strutturale nelle “lamine di collagene sovrapposte” costituenti la fascia muscolare e con esordio nell’età adolescenziale. In questo videoclip si osserva l'incontinenza di una vena perforante del sistema legato alla vena femorale profonda posteriore destra di coscia.
    Leggi

    Video

Informazioni sullo studio

Dott. Giampaolo Dogà

Chirurgia vascolare/Angiologia

Ulteriori dettagliTariffarioContattami

Indirizzo struttura

Studio Manzoni
via Manzoni 9/H
Maerne di Martellago
30030 Ve

Tel.:  3382947171
Cellulare :  3382947171


Parcheggi nelle vicinanze

Nello studio si effettuano, su appuntamento, ecocolordoppler vascolari arteriosi e venosi ed ecografie di pertinenza internistica, terapia con mousse ecoguidata di varici safeniche, trattamento bidimensionale dei capillari con transilluminescenza. Terapia dermatologica negli inestetismi


come raggiungerci


Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.