Ai contenuti

Esami Diagnostici

Bioimpedenziometria

BIOIMPEDENZIOMETRIA

BIOIMPEDENZIOMETRIA

 Informazioni


 

Cosa è la Bioimpedenziometria?

La Bioimpedenziometria è un sistema indolore di valutazione che può essere qualitativo o quantitativo della massa corporea conduttiva. La tecnica utilizzata da questo strumento per questa misurazione, noto come impedenziometro venne inventato negli anni 60 da Thommasset e applicata negli anni 70 da Nyboer per studiare gli effetti delle variazioni di idratazione durante i voli militari in alta quota.

Come è noto il corpo umano è costituito da differenti tessuti, tra cui muscoli, organi "parenchimatosi" quali fegato, cuore ed altri, acqua, osso e diversi tipi di tessuto adiposo. La riduzione di questi tessuti che spesso viene confusa con il dimagrimento porta a conseguenze diverse, descritte nello schema che segue:

 

 

La Bioimpedenziometria permette di valutare la quantità dei diversi tessuti e soprattutto permette di calcolare la massa magra del nostro organismo.

Con questa informazione si può di stimare il consumo di calorie, o di energia, del nostro corpo in condizioni di riposo. A questo dato bisogna aggiungere il consumo indotto da qualunque attività fisica che facciamo.

Quindi la Bioimpedenziometria ha una vasta applicazione nella medicina, perché consente di valutare la gravità di alcune situazioni come la disidratazione (mancanza di liquidi) o gli edemi (eccesso di liquidi), il grado di deperimento organico da malattie croniche, la prognosi di malattie acute, gli effetti di alcuni farmaci e via dicendo.

La Bioimpedenziometria è utile nella medicina perchè consente di differenziare nel corso di un dimagrimento da restrizione calorica la perdita di massa magra da quella di massa grassa.

Per quanto concerne l'obesità / soprappeso la valutazione della Bioimpedenziometria è un dato fondamentale per indirizzare la terapia in quanto:

• Permette di valutare quanto grasso c'è nel corpo prima di iniziare la terapia • Permette di calcolare il metabolismo basale e quindi adattare la dieta • Permette di escludere o valutare l' entità di eventuali stati di ritenzione idrica • Permette di verificare se l'acqua totale in valore assoluto e non rimane stabile, indicando un sostanziale equilibrio idrico. • Permette di dimostrare che la dieta o la terapia stanno realmente facendo perdere tessuto adiposo, e non altri tessuti più importanti.

 

UTILIZZO DELLA BIOIMPEDENZIOMETRIA NELL'ALLENAMENTO

Il primo passo nella stesura di un valido programma di allenamento è la conoscenza oggettiva della Composizione Corporea.

L'analisi della Composizione Corporea fornisce informazioni dettagliate ed oggettive sul livello di forma fisica e sullo stato nutrizionale del soggetto che si vuole allenare.

Però, per essere certi che i dati rilevati corrispondano alla situazione reale del soggetto, si devono utilizzare strumenti e tecniche clinicamente validate.

Le tecniche per la rilevazione della composizione corporea sono varie (nir, plicometria, antropometria, ultrasuoni, densitometria, BIA, assorbimetria, isotopi, attivazioni neutroniche, Tobec) ma solo alcune offrono risultati attendibili, ripetitivi, non invasivi.

L'analisi BIA (Bioelectrical Impedance Analysis), rispondendo pienamente a tutte queste caratteristiche, è utilmente usata in ambito sportivo.

Le informazioni fornite dal BiaVector® (grafico esclusivo e clinicamente validato di Akern) permettono di sapere se il soggetto risponde agli allenamenti (aumento della massa muscolare), segue una corretta alimentazione (variazioni delle percentuali di massa grassa e massa magra), manifesta un calo di performance in seguito ad una disidratazione (variazioni dell'acqua extra cellulare), ha un grado di stress causato da super allenamento o eventi dolorosi che hanno superato la soglia di normalità (catabolismo), lo scambio di sodio/potassio cellulare rientra nella norma. Viene inoltre stimato il metabolismo basale calcolato in proporzione alla quantità di massa cellulare misurata; fondamentale per modulare ed adattare l'apporto energetico alle esigenze di consumo del soggetto.
Grazie a queste, ed altre informazioni, il Personal Trainer o il Medico Sportivo potranno variare l'intensità ed il volume degli allenamenti, assieme all'introduzione calorica e nutrizionale, per indurre i compartimenti corporei ad aumentare (massa cellulare) o diminuire (grasso) la loro quantità in maniera equilibrata.

Questo Bioanalizzatore è clinicamente e scientificamente validato a livello internazionale da oltre 2.000 studi scientifici pubblicati e viene utilizzato dalla maggior parte delle squadre di calcio di serie A e B, dagli olimpionici di Spada e Fioretto, dalla Nazionale di Tennis, dai centri di Coverciano e dell'Acquacetosa oltre che da numerosi Personal Trainer e Palestre.

 

La certificazione CE051 per strumenti elettromedicali in Classe IIA e la conformità a tutte le normative Europee garantisce la sicurezza dell'operatore e del cliente.

 Personal Trainer, Palestre e Preparatori sono legittimati ad usare gli strumenti AKERN grazie alla notifica al Ministero della Sanità, da parte del produttore, della destinazione d'uso dello strumento.

Il soggetto da esaminare non deve sottoporsi ad alcuna preparazione specifica.

 

CAMPI DI APPLICAZIONE

Fino ad alcuni anni fa l'uso dell'analisi BIA tradizionale era indirizzato soltanto all'ottenimento dei compartimenti Massa Magra/Massa Grassa.

Oggi, grazie ad anni di attivo lavoro nel campo della ricerca e sviluppo, si è in grado di offrire al clinico qualcosa in più e di diverso rispetto ai tradizionali sistemi. Le recenti pubblicazioni e la moderna concezione del sistema permettono applicazioni sempre più vaste, anche in aree critiche della Medicina inimmaginabili fino a qualche anno fa, ad esempio:

 

Medicina di base

Check up del soggetto sovrappeso o obeso, monitoraggio delle variazioni ponderali della gestante, obesità, verifica del dosaggio dei diuretici, impostazione di specifiche terapie nutrizionali per i soggetti sovrappeso, convalescenti o debilitati. Identificazione degli stati depletivi della massa cellulare causate da patologia o elevato livello di stress. Applicazione nella prevenzione e nella diagnosi precoce dello scompenso cardiaco tramite l'individuazione delle gravi alterazioni idro elettrolitiche di possibile origine patologica (stato anasarcatico, severo edema declivio, edema polmonare acuto...). Valutazione dello stato di nutrizione.

 

Sport

Impostazione ed ottimizzazione di programmi di allenamento tramite il controllo dello stato di idratazione e delle modificazioni della Massa Muscolare e della Massa Grassa a livello amatoriale ed agonistico. Verifica di situazioni cataboliche a seguito di allenamento intenso e/o mancata introduzione della corretta quantità proteica. Prevenzione degli stati di disidratazione acuta e relativa caduta di performance.

 

Ambulatori Pediatrici, Centri Fibrosi Cistica, Centri Dialisi Pediatrica Esame periodico dello stato nutrizionale ed il controllo del reale stato d'idratazione tramite BiaVector fin dai 2 anni di età (percentili al 50%-75%-95% su popolazione pediatrica italiana) controllo variazioni dei fluidi pre post terapia

 

Ostetricia e Ginecologia Follow up della gestante per l'identificazione delle variazioni fisiologiche non collegate allo sviluppo del nascituro (aumento di peso, ritenzione idrica..)

 

Nutrizione: Centri Dietologici, Centri Auxologici, Nutrizione Clinica, DCA Controllo delle variazioni dei compartimenti corporei nei programmi alimentari speciali, valutazione oggettiva dello stato d'idratazione tramite Biavector, valutazione dell'efficacia delle terapie nutrizionali. Identificazione degli stati di ritenzione idrica, estrema disidratazione aumento o perdita di Massa Cellulare senza l'impiego del peso corporeo.

 

Nutrizione Artificiale Domiciliare Valutazione iniziale dello stato di nutrizione iniziale per l'Impostazione del programma nutrizionale ideale, controllo periodico BCM/ECW/BMR (soggetti in dimissione protetta, inabili, anziano allettato.)

 

Cardiologia, Assistenza domiciliare integrata (ADI) Applicazione nella prevenzione e nella diagnosi precoce dello scompenso cardiaco tramite l'individuazione delle gravi alterazioni idro elettrolitiche di possibile origine patologica (stato anasarcatico, severo edema declivio, edema polmonare acuto..), impostazione e controllo della terapia diuretica nei soggetti con insufficienza cardiaca congestizia.

 

Terapia intensiva e Rianimazione Fondamentale per la prevenzione e controllo degli stati catabolici e squilibri idroelettrolitici a cui sono frequentemente esposti i pazienti CCU/ICU, impostazione e controllo terapie nutriz. Artificiale.

 

Nefrologia e Dialisi Controllo delle variazioni dei fluidi Identificazione del c.d. "Peso Secco Ideale" per la calibrazione della corretta seduta dialitica. Management nel lungo termine del soggetto dializzato malnutrito.

 

Gerontologia e Geriatria Osservazione degli stati idroelettrolitico e nutrizionale per la gestione dei pazienti lungodegenti e/o disabili allettati. Impostazione e controllo delle terapie nutrizionali speciali. Campo universitario: Analisi dell'influenza dell'invecchiamento dei tessuti sui parametri bioelettrici.

 

Oncologia , HIV Per l'identificazione degli stati depletivi della massa cellulare o situazioni di bilancio idrico alterato generati da terapie d'urto, controllo spazi ECM/ICM, angolo di fase come indice prognostico di sopravvivenza.

 

Come si prenota l'esame?

 

  • Telefonicamente  chiamando ai nostri numeri : 0964/82241 - 339/7081389

Creato da:  Dott. Francesco Niutta

Data pubblicazione:   04/03/13
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Francesco Niutta

Medicina interna

Ulteriori dettagli

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.