Ai contenuti

Guida medica personale

La patologia

Fistola ed Ascesso perianale

Fistola ed Ascesso perianale

 Diagnosi e Trattamento  


 

Sono sinonimi della stessa patologia osservata in tempi diversi: l’ascesso e’ la infezione dei tessuti molli, cute e sottocutaneo, causata da una patologica comunicazione tra l’interno e l’esterno del retto e del canale anale. Esistono moltissimi tipi di fistole, relativamente al decorso che l’infezione presenta dalla zona in cui origina, ossia dentro il retto, fino alla sua fuoriuscita sulla cute perianale.

L’ascesso perianale e’ generalmente molto doloroso, causa febbre, brividi, malessere e puo’ richiedere un intervento chirurgico in urgenza per fermare il processo infettivo originatosi. Talvolta l’ascesso si apre spontaneamente determinando la fuoriuscita di materiale purulento alla quale segue generalmente un netto miglioramento dei sintomi. La vera patologia e’ pero’ la fistola che lo ha originato, per la quale e’ sempre necessario uno o piu’ interventi chirurgici, finalizzati ad asportare la fistola nel maggiore rispetto possibile dell’apparato sfinterico circostante, il quale rappresenta il principale meccanismo responsabile della continenza del paziente a feci e gas.

 

Diagnosi

La diagnosi di una fistola perianale e’ per lo piu’ clinica, da parte del proctologo che spesso, con la sola visita, e’ in grado di definire il decorso e l’origine del processo a livello anale. Una anaoscopia e’ sempre indispensabile. In seguito e’ possibile eseguire esami di secondo livello quali ecografia anale e Risonanza Magnetica, che descrivono in dettaglio il tramite fistoloso in caso quasto risulti particolarmente complesso.

 

Terapia

Il trattamento e’ chirurgico, in uno o piu’ interventi, e puo’ prevedere la applicazione di un filo, detto setone, posto lungo il tramite della fistola, che messo in trazione per un periodo piu’ o meno lungo, facilita la guarigione del processo rispettando al massimo la integrita’ degli sfinteri. Esistono altri trattamenti della fistola, basati sulla applicazione di sostanze sclerosanti o protesi biologiche: il loro utilizzo deve essere dedicato a casi opportunamente selezionati al fine di produrre risultati soddisfacenti a breve e lungo termine. 

Creato da:  Dott. emanuel cavazzoni

Data pubblicazione:   02/07/11
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. emanuel cavazzoni

Chirurgia viscerale

Ulteriori dettagli


Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.