Ai contenuti

Scrambler Therapy

Testimonianze dei pazienti

NEVRALGIA DEL TRIGEMINO - TESTIMONIANZA E CASO CLINICO

NEVRALGIA DEL TRIGEMINO - TESTIMONIANZA E CASO CLINICO

 La testimonianza di una donna che soffriva da decenni di nevralgia del trigemino, trattata con successo nel nostro centro


Donna di 53 anni. Nevralgia del trigemino dal 1982, resistente a qualsiasi terapia tentata (Carbamazepina, Pregabalin, Cortisonici...). Dolore iniziale 8/10 con caratteristiche neuropatiche (DN4 = 5 : scosse elettriche, formicolii, sensazione di spilli, intorpidimento, allodinia da sfioramento). Dolore scatenato da masticazione, spazzolamento denti, deglutizione e fonazione. Sonno estremamente disturbato. Qualità della vita compromessa.
Dopo 12 sedute, scomparsa totale del dolore, ripresa completa del sonno e graduale risalita del tono dell'umore. Alimentazione e fonazione normali, lavaggio denti non più doloroso, permangono lievi parestesie episodiche non dolorose. In follow up.

 

Ecco la testimonianza della Signora:

Buon anno! Grazie a Lei il mio è iniziato nel migliore dei modi: senza dolore, e non trovo le parole giuste per ringraziarla ad avermi aiutato a ritrovare il gusto della vita quotidiana.
Spero che la mia testimonianza possa essere utile a chi soffre e rimango a sua disposizione per qualsiasi cosa possa servire alla divulgazione della Sua terapia. Ancora grazie!

Sono XY, e non trovo le parole adatte per ringraziare il dott. Russo che mi ha aiutato a riconquistare il gusto della vita, dopo circa trent’anni di nevralgia del trigemino, di cure a base di FANS,di antidepressivi, antidolorifici, di tentativi, di “viaggi della speranza” in ambulatori, ospedali o qualsiasi altra cosa mi venisse suggerita per uscire dal dolore.
La mia vita negli ultimi tempi: una sofferenza fisica e morale. Dolore nei normali gesti quotidiani ormai diventati impossibili come poter lavare i denti, pulire il viso, parlare; dolore psicologico nel vedere i miei figli e mio marito impotenti nel cercare di potermi aiutare e ormai abituati ai miei lunghi silenzi; una solitudine e una sofferenza interiore da strapparmi l’anima fino a pensare di farla finita. Poi l’istinto di sopravvivenza che ti salva e ti fa aggrappare alla vita anche se ormai sei convinta di doverla condividere con quel dolore lancinante, ossessivo.
Per una causalità banale ho sentito di questa nuova terapia del dolore, ho contattato il Dott. Russo, mi sono recata all’appuntamento stremata nelle forze e forse anche un po’ scettica.
Ho trovato una persona speciale, un medico che per la prima volta mi ha capito, la sua attenzione e la sua pazienza nell’ascoltare e capire mi hanno dato subito fiducia.
Ho affrontato le sedute della Scambler Therapy fiduciosa e con la speranza di poter riassaporare il gusto quotidiano della vita supportata dalla presenza dell'infermiere Gastone, prezioso con i suoi consigli, come un papà che segue il suo bambino che impara a camminare.
Oggi posso affermare di sentirmi di nuovo una persona “normale”, il dolore è quasi del tutto scomparso, forse non sconfitto del tutto ma sotto controllo, ho ritrovato il sorriso e la voglia di vivere, ho rivisto il sorriso sui volti dei miei due figli e l’incredulità di mio marito, che mi è sempre stato vicino, nel ritrovare la compagna allegra e pazzoide di sempre.
Non ci sono parole per ringraziare il Dott. Russo, la sua pazienza e attenzione verso la sofferenza sono state la mia ancora di salvezza.
E’ una speranza per chi soffre e rimango a sua disposizione per la divulgazione di questa terapia, per testimoniare che è possibile ritornare alla gioia di vivere e ritrovare il sorriso.
Grazie dott. Russo e un grazie anche a Gastone, prezioso collaboratore.

 

Di seguito l'andamento del dolore durante la terapia, seduta per seduta:

picture6721587253657037433.jpg

Creato da:  Dott. Domenico Russo

Data pubblicazione:   15/02/18
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Domenico Russo

Medicina generale

Ulteriori dettagliTariffarioContattami

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.