Ai contenuti
Sei in:  Home page  > Consigli pratici  > Dolore

Consigli pratici

Dolore

Soffrire di fibromialgia

Soffrire di fibromialgia

La fibromialgia è una patologia ancora poco conosciuta. Essa riguarda dal 2 al 5% della popolazione, in stragrande maggioranza donne.


La fibromialgia è una vera malattia?

Fino a poco tempo fa, la fibromialgia era considerata come un disturbo di origine psicologico, una “malattia immaginaria”. Essa è ormai riconosciuta come una vera e propria malattia.

Come si presenta questa malattia?

Dal 70 al 90% delle persone affette da fibromialgia sono donne. Il sintomo più frequente è una grande spossatezza associata a dolori, sensazione di bruciore o anche una sensibilità eccessiva dei muscoli e dei tendini lungo la colonna vertebrale e gli arti. Nella maggior parte dei casi, la fibromialgia comporta un'assenza di vero recupero dopo una buona notte di sonno. Altre volte, questa malattia è all'origine del mal di testa (emicrania). Le donne che soffrono di fibromialgia inoltre, accusano spesso dolori mestruali o problemi intestinali.

Qual è la causa di questa malattia?

Questa malattia non ha una causa ben identificata. Si ritiene che la soglia di percezione del dolore nelle persone affette da fibromialgia sia più bassa di quella delle persone che non ne sono affette.

La fibromialgia è una malattia psicosomatica?

La fibromialgia non è una malattia psichiatrica, né tanto meno una forma di depressione. Per contro, presenta spesso fattori psicologici.

Quali sono i segni?

La diagnosi di questa malattia non è semplice e potrà apparirLe lunga e fastidiosa. E’ necessario sottoporsi a numerosi esami per poter escludere tutte le altre patologie che possono provocare gli stessi tipi di sintomi.

 

In pratica, la diagnosi può basarsi sulla presenza di dolori da più di 3 mesi, nonché sulla presenza di dolore alla palpazione di almeno 11 dei 18 punti rappresentati su questo schema.

Certe situazioni sembrano aggravare la mia malattia.

I sintomi di questa patologia possono essere accentuati da determinate circostanze. È il caso degli ambienti rumorosi, della musica troppo forte, dello stress, di un pasto troppo leggero, dell'assunzione di tranquillanti, di un sonno insufficiente o al contrario troppo lungo. Può essere una causa anche uno sforzo fisico eccessivo.

Come trattarla?

In generale, il trattamento si basa sul mantenimento delle attività, insieme a programmi di esercizio e tecniche di rilassamento. I farmaci di supporto possono contribuire ad alleviare il dolore (gli antidepressivi sono spesso proposti per la loro azione antidolorifica a livello del cervello).

 

La maggior parte dei pazienti necessita di un trattamento psicologico.

Localizzazione dei punti dolorosi della fibromialgia

Localizzazione dei punti dolorosi della fibromialgia


La fibromialgia è una malattia ormai riconosciuta, il cui trattamento si basa allo stesso tempo su medicinali e su misure non farmacologiche.
La ricerca è attualmente molto attiva nell'approfondimento della cause di questa malattia.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Emilio Romanini.

Commento del dottore

La scrambler therapy può essere una risporsa per trattare il dolore della fibromialgia.

Sono in corso degli studi specifici negli USA  per l'utilizzo della scrambler therapy sulla fibromialgia.

Occorre valutare caso per caso l'applicabilità di questa metodica nei pazienti fibromialgici, talvolta può essere molto difficoltoso trovare aree non dolorose su cui applicare gli elettrodi.

E' comunque possibile effettuare dei test durante la visita, in quell'occasione il medico potrà decidere se prescrivere o meno la terapia scrambler.

Ulteriori informazioni:

http://www.docvadis.it/domenico.russo/page/scrambler_therapy/informazioni_generali_1.html 

Data pubblicazione:   30/04/10
 
Data commento:  13/03/11
Commentato da il:  Dott. Domenico Russo
 

Informazioni sullo studio

Dott. Domenico Russo

Medicina generale

Ulteriori dettagliTariffarioContattami

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.