Ai contenuti

Le Patolologie Dolorose

La lombosciatalgia

Devo operarmi di ernia del disco?

Devo operarmi di ernia del disco?

Il trattamento chirurgico dell’ernia del disco non è sempre obbligatorio, né indicato. Molto spesso, è sufficiente un trattamento medico ben effettuato.


Anche se la sciatalgia è più di 9 volte su 10 determinata da una compressione della radice nervosa da parte di un’ernia del disco, nella maggioranza dei casi, l’ernia del disco non rappresenta il punto di origine del dolore.

Spesso al medico sono sufficienti un colloquio con il paziente ed un esame obiettivo per porre una diagnosi e scegliere il trattamento più idoneo.

È possibile evitare l’intervento chirurgico?

SÍ, 9 volte su 10, una sciatalgia dovuta ad ernia del disco può guarire senza ricorrere all’intervento chirurgico. 

Il riposo a letto non è più obbligatorio. Potrete svolgere tutte le attività, facendo tuttavia attenzione ad evitare gesti e atteggiamenti che potrebbero risvegliare il dolore.

Per quanto riguarda il trattamento con medicinali, esso è mirato al controllo del dolore. In genere vengono associati antidolorifici, antinfiammatori e miorilassanti.

Non esistono dati validati relativamente all’utilizzo di una fascia lombare (corsetto), alla somministrazione di mesoterapia, agopuntura, omeopatia. Le manipolazioni vertebrali, come regola generale, sono sconsigliate.

Infine, prima di poter dichiarare fallito un trattamento clinico completo e ricorrere quindi ad un intervento chirurgico, devono essere effettuate almeno tre infiltrazioni peridurali.

Quando è giustificato l’intervento chirurgico?

L’intervento chirurgico è giustificato in due situazioni.

  1. L’esistenza di segni clinici che evidenziano un’emergenza chirurgica:
    • Dolore insopportabile e resistente agli antiantalgici più potenti.
    • Sopraggiunta paralisi.
    • Comparsa di incontinenza urinaria o anale, e/o perdita di sensibilità a livello perineale.
  2. Il fallimento di un trattamento medico ben eseguito: possibilmente dopo un monitoraggio di 8-12 settimane.

La chirurgia dell’ernia del disco non presenta rischi?

NO, vi è il rischio di infezioni, il rischio di dolore cronico, il rischio di recidive.

9 volte su 10, il decorso naturale della malattia e la presa in carico da parte del medico sono associati ad una guarigione entro un periodo di tempo di qualche mese, quindi siate PAZIENTI!

La chirurgia consente di trattare una sciatalgia dovuta ad ernia del disco per la quale i farmaci si rivelano inefficaci oppure associata a segni clinici gravi che rendono l’intervento urgente.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia). Revisione: Paolo Spriano, Medico di Medicina Generale, Milano

Ultima revisione settembre 2012.

Data pubblicazione:   26/09/12
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Marco La Grua

Master in Terapia del Dolore

Ulteriori dettagliContattami

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.