Ai contenuti

Dr. Massimiliano Bellisario - Medico di Famiglia

Prevenzione Personale

Prevenzione delle patologie

Il "colpo d'aria"

Il "colpo d'aria"

Quanti di voi (non medici) sanno che il “colpo d’aria” non esiste? E che dire della cervicale? Il “Dizionario Medico Popolare Italiano” è ricco di patologie che nella letteratura scientifica non esistono, eppure tutti ne soffrono.

picture7390926226094969724.jpg

 

Quando studiavo medicina ero curioso di scoprire cosa provocasse il colpo d’aria, eppure sui libri non trovavo nulla di simile: semplicemente non esisteva. Gli italiani, oltre ad essere esperti di calcio, geopolitica, trivelle e turbine, dovrebbero ricordarsi che le malattie infettive, ad esempio il classico raffreddore, si diffondono non con l’aria fredda ma tramite virus (soprattutto) e batteri, che devono necessariamente passare da persona a persona.

Se prendete il raffreddore non è colpa dell’aria fredda che vi ha colpito (chiedetevi infatti quale eccezionale sistema immunitario abbiano i finlandesi che si gettano nei laghetti ghiacciati dopo aver fatto la sauna a 70°C), ma di qualcuno che vi è passato accanto e magari ha starnutito o tossito, oppure perché avete toccato qualche superficie contaminata e, senza lavarvi le mani, ve le siete portati sul viso o in bocca. Se invece non vi ammalate da un po’, non è merito della vostra maglietta della salute in lana merino e non avete i superpoteri derivanti dalla vostra dieta vegana: semplicemente non siete entrati in contatto con agenti infettivi, cosa facile se siete persone attente all’igiene.

Solo nel caso in cui siete maniaci del disinfettante in gel, non frequentate persone malate eppure vi ammalate comunque, vi consiglio di fare qualche esame di laboratorio chiedendo consiglio al vostro medico di famiglia: qualche batterio/virus infatti riesce ad annidarsi nel nostro organismo, e sfrutta ogni minimo abbassamento delle difese immunitarie per risvegliarsi.

Online trovate diversi articoli di giornalisti stranieri che parlano del “blast of air” o “hit by air”, nei quali prendono in giro noi italiani per la nostra abitudine di girare con la sciarpa da ottobre a marzo, per evitare di prendere questa fantomatica botta nefasta. Smettiamola di usare questo termine, primi fra tutti i miei colleghi. Sono purtroppo proprio loro quelli che perpetrano questa tradizione, nella maggior parte dei casi per non perdere tempo a spiegare le cose alle persone: il colpo d’aria diventa così un’entità invisibile, semplice da spiegare, credibile (ne ha parlato il mio medico) e inesorabile, responsabile di qualsiasi malanno invernale.

Volete un consiglio semplicissimo per ridurre o addirittura eliminare gli acciacchi dell’inverno? Lavatevi spesso le mani: il “colpo d’aria” vi eviterà come la peste. 


 

 

(Questo è un post estratto dal mio profilo Facebook, dove condivido pubblicamente pillole di Medicina e chiunque può seguire i miei post pubblici: Massimiliano Bellisario)

Data pubblicazione:   27/02/18

Creato da:  Dott. Massimiliano Bellisario

 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Massimiliano Bellisario

Medico di Famiglia

Numeri di assistenza e di emergenza

Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica): 0353535

Emergenza Sanitaria112

Clicca qui per ulteriori informazioni

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.