Ai contenuti

Dr. Massimiliano Bellisario - Medico di Famiglia

Guida medica pratica

Le malattie

Come individuare i segni di una reale emergenza neurologica?

Come individuare i segni di una reale emergenza neurologica?

Alcuni segni neurologici sono la manifestazione di un'emergenza medica, altri sono un campanelli di allarme che indicano che è accaduto qualcosa… Essere in grado di riconoscere questi sintomi permette agli interessati di reagire da soli o a chi osserva i sintomi in altre persone di attivarsi per ottenere l'assistenza necessaria.

Come si riconoscono i segni neurologici?

Ogni sintomo insolito, transitorio o prolungato, che si manifesta in maniera improvvisa, può essere una manifestazione di un'emergenza medica neurologica che richiede un tempestivo intervento medico.
Attenzione però: un'eventuale regressione completa dei sintomi non deve indurre in false rassicurazioni.

Quali sono questi sintomi?

  • Violenti mal di testa
    Dolori ai due lati della testa (come se fosse stretta in una morsa) o alla nuca
  • Disturbi visivi
    Perdita momentanea della vista da un occhio
  • Disturbi di deglutizione
    Impressione di avere la gola bloccata
  • Incapacità di parlare o esprimersi
    Difficoltà a parlare o a emettere suoni
  • Paralisi facciale
    Uno o più muscoli del viso. Occhio o bocca. Mono o bilaterale
  • Paralisi degli arti
    Arti inferiori o superiori. Mono o bilaterale
  • Vertigini
    Senso d'insicurezza, disturbi visivi, ronzii alle orecchie
  • Sincope
    Caduta con perdita di coscienza
  • Crisi convulsiva
    Caduta con contrazione involontaria dei muscoli e movimenti a scatti
  • Coma
    Caduta con perdita totale di coscienza

 

Questi sintomi possono comparire in maniera isolata o essere combinati tra loro.
Possono inoltre essere associati ad altri sintomi, come:

  • nausea,
  • vomito,
  • sudorazione,
  • pallore.

Cosa fare?

Se siete preoccupati e coscienti: chiamate il numero del servizio di emergenza o recatevi al più presto al pronto soccorso ospedaliero. Se possibile, chiedete a qualcuno di accompagnarvi.

 

 Se osservate questi sintomi in un'altra persona: chiamate il numero del servizio di emergenza. Evitate di trasportare personalmente l'interessato, soprattutto se non completamente cosciente o se non lo è per nulla.

 

 In molti casi, un tempestivo intervento medico aumenta le probabilità di guarigione e riduce il rischio di postumi.

Chi chiamare in caso di emergenza?

In caso di emergenza medica sono disponibili diversi numeri.


Il Servizio di Emergenza Sanitaria (118): centralino emergenze.

Il Soccorso Pubblico di Emergenza (113): centralino emergenze.

Il Numero Unico di Emergenza Europeo (112): centralino emergenze. Dai telefoni cellulari è preferibile chiamare questo numero. La chiamata sarà inoltrata al servizio di soccorso più vicino

Come chiamare i soccorsi?

L'efficacia dei soccorsi dipende dalla precisione delle informazioni che fornirete durante la telefonata. Mantenete la calma, parlate in maniera chiara e precisa e date la possibilità al vostro interlocutore di porvi delle domande. Non riattaccate mai per primi. Rimanete all'ascolto del vostro interlocutore e attendete di ricevere istruzioni. Se avete delle nozioni di primo soccorso, mettete il malato in posizione di sicurezza.

Contattate sempre un servizio di emergenza. Solo il personale medico e in particolare i medici di emergenza delle unità mobili (118, ambulanze, ecc.) e i medici dei reparti di emergenza ospedalieri sono abilitati a orientarvi verso un'assistenza specializzata.
La cosa fondamentale è affidare il malato alle cure mediche nel più breve tempo possibile al fine di evitare possibili complicanze o di mettere a repentaglio la vita del malato.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia). Revisione a cura del Dott. Fabio Pilato.

Ultima revisione novembre 2011.

Data pubblicazione:   29/11/11
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Massimiliano Bellisario

Medico di Famiglia

    Numeri di assistenza e di emergenza

    Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica): 0353535

    Emergenza Sanitaria112

    Clicca qui per ulteriori informazioni

    Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.