Ai contenuti

Dr. Massimiliano Bellisario - Medico di Famiglia

Guida medica pratica

I trattamenti

Comprendere il trattamento delle crisi di gotta

Comprendere il trattamento delle crisi di gotta

Il trattamento medico è finalizzato a controllare l'eccesso di acido urico nell'organismo e ad alleviare i sintomi di questa malattia.

Come può essere trattata la mia crisi di gotta?

I trattamenti hanno per obiettivo principale l'alleviamento del dolore. Essi devono essere avviati ai primi segni di gotta acuta.

●       Il riposo.

●       Medicinali per trattare i sintomi dolorosi e infiammatori:

●       La colchicina, medicinale specifico per la crisi di gotta.

●       Medicinali antinfiammatori non steroidei (FANS) orali.

●       Eccezionalmente i corticosteroidi, preferibilmente come infiltrazione locale.

Posso prendere l'aspirina?

No, oppure a bassissimo dosaggio, dal momento che alza il tasso di acido urico nell'organismo e aggrava quindi la malattia.

Posso seguire un trattamento per evitare le crisi?

Esistono due tipi di trattamento di base per la gotta:

●       La dieta, con un'alimentazione equilibrata e un apporto inferiore a 2.000 calorie al giorno, a basso contenuto di proteine (fonti di acido urico) e di grassi.

●       I trattamenti per ridurre la concentrazione di acido urico nel sangue: gli ipouricemici, che riducono il tasso di acido urico nel sangue, come l'allopurinolo, sono i più diffusi. Essi diminuiscono rapidamente (15 giorni) la formazione di acido urico all'interno dell'organismo.

All'avvio di un trattamento ipouricemizzante può sopraggiungere un peggioramento transitorio delle crisi di gotta, pertanto durante i primi mesi di trattamento è necessario associare la colchicina. Altri farmaci, detti eliminatori dell'acido urico o uricosurici, aumentano l'espulsione dell'acido urico attraverso i reni, ma possono essere prescritti solamente se i suoi reni funzionano alla perfezione o in caso di intolleranza all'allopurinolo. In considerazione dell’aumento del rischio di calcolosi renale, in questo caso si rendono necessarie delle misure di prevenzione, quali l’assunzione di bevande alcaline. Nuovi trattamenti per la gotta sono attualmente in fase di sviluppo.

I trattamenti per la gotta sono efficaci?

Sì. I trattamenti di base per la gotta permettono di prevenire gli accessi e le complicazioni articolari della malattia. Il trattamento consente di ridurre, o addirittura di far scomparire, i tofi (lesioni cutanee).

Quale dieta devo seguire per curare la gotta?

Si consiglia di seguire una dieta alimentare ricca di verdure (salvo gli asparagi, i funghi, i cavolfiori, gli spinaci, i piselli), di frutta o di succhi di frutta, di latte, formaggi, uova. È importante ridurre il consumo di alimenti ricchi di grassi animali come la carne, le frattaglie, la selvaggina, nonché il pesce grasso (acciughe, aringhe, sgombro, sardine) e i gamberi, i pettini... Si consiglia di bere molta acqua (2 litri al giorno) per favorire l'eliminazione dell'acido urico attraverso i reni e soprattutto di eliminare la birra e gli alcolici ad alta gradazione.

Devo perdere peso?

Sì, se ciò avviene in maniera graduale. La perdita di peso permette di ridurre il tasso di acido urico nel sangue. Di contro, bisogna assolutamente evitare di perdere peso troppo rapidamente, in quanto si otterrà l'effetto inverso. D'altro canto, se lei è in fase di prediabete o diabete conclamato, o soffre di disturbi del metabolismo, è molto importante che segua il suo trattamento generale per prevenire l'aterosclerosi.

Il trattamento della gotta cosiddetta primitiva dipende dai risultati delle analisi delle urine. È un trattamento a vita e non deve mai essere modificato o sospeso senza il parere del medico.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Emilio Romanini.

Data pubblicazione:   30/04/10
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Massimiliano Bellisario

Medico di Famiglia

    Numeri di assistenza e di emergenza

    Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica): 0353535

    Emergenza Sanitaria112

    Clicca qui per ulteriori informazioni

    Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.