Ai contenuti

Prevenzione Personale

Prevenzione della patologia

Sono a rischio di osteoporosi

Sono a rischio di osteoporosi

L’osteoporosi è una malattia dello scheletro che rende le ossa fragili, quindi la sua manifestazione clinica principale, e temuta, è la frattura delle ossa. Prima che inizi a manifestarsi attraverso la frattura delle ossa, tuttavia, l'osteoporosi è spesso asintomatica.


L’osteoporosi colpisce prevalentemente le donne dopo la menopausa, aumenta con l'età, ed è tanto più grave quanto più numerosi sono i fattori di rischio. Esistono diversi fattori personali che permettono di definire il rischio di osteoporosi.

Sono a rischio di osteoporosi?

SÌ, se ha risposto positivamente ad una delle seguenti domande:

  • E’ entrata in menopausa precocemente.
  • Un membro della Sua famiglia ha precedenti di frattura del femore non dovuta a traumi.
  • E’ piuttosto magra.
  • Ha ricevuto, o sta ricevendo, un trattamento a base di cortisone.
  • Fuma.
  • Non fa molta attività fisica.
  • Consuma regolarmente alcool.

Come diminuire certi rischi?

Modificando le Sue abitudini.

  • Smetta di fumare.
  • Riduca o elimini l'assunzione di alcool.
  • Consumi alimenti che apportano calcio.
  • Intensifichi o riprenda un'attività fisica regolare.
  • Favorisca l'esposizione al sole per sfruttare gli effetti benefici della vitamina D.
  • Eviti sforzi esagerati.
  • Si abbassi piegando le ginocchia.

Un corretto stile di vita previene l'osteoporosi. Pratichi regolarmente attività fisica. Segua un'alimentazione più equilibrata.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Emilio Romanini.

Data pubblicazione:   30/04/10
 
 

Informazioni sullo studio

Prof. Antonio Aversa

Endocrinologia e malattie del metabolismo: indirizzo Andrologia

Ulteriori dettagliTariffario

Documenti correlati

L’osteoporosi interessa tutti
L’osteoporosi interessa tutti
In tutte le persone in età avanzata si verifica una perdita naturale di sostanza ossea, ma non tutti soffrono di osteoporosi. Gli esperti stimano che in Italia attualmente più di cinque milioni di persone sono affette da questa patologia. Le donne sono esposte a un rischio quattro volte più alto di sviluppare osteoporosi rispetto agli uomini. Eppure attenzione, anche il cosiddetto sesso forte può essere affetto da osteoporosi. In linea di principio tutti dovrebbero essere consapevoli fin da giovani dei possibili rischi di osteoporosi in modo da prevenirla.
Leggi
Testo


Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.