Ai contenuti

Prof. Antonio Aversa - Endocrinologo Andrologo

Guida medica personale

La patologia

Mi informo sulle disfunzioni tiroidee

Mi informo sulle disfunzioni tiroidee

È una piccola ghiandola che va da 10 a 20 g, che misura da 4 a 6 cm di altezza e 4 cm di larghezza, a forma di farfalla, situata alla base del collo, e in contatto diretto con la trachea su cui poggia.

Dove si trova la tiroide?

È una piccola ghiandola che va da 10 a 20 g, che misura da 4 a 6 cm di altezza e 4 cm di larghezza, a forma di farfalla, situata alla base del collo, e in contatto diretto con la trachea su cui poggia.

Mi informo sulle disfunzioni tiroidee

Mi informo sulle disfunzioni tiroidee


A che serve la tiroide?

La tiroide fabbrica e secerne gli ormoni tiroidei a partire da un elemento naturale proveniente dall'alimentazione, lo iodio.

Dove trovare lo iodio?

Il fabbisogno di iodio viene soddisfatto da un'alimentazione equilibrata composta da pesce, crostacei, uova e latticini. È preferibile scegliere un sale iodato senza abusarne, sia esso fino o grosso.
Alimenti come le crocifere (cavolo, cavolfiore, ravanello, rapa) e la soia possono modificare il funzionamento della tiroide, soprattutto in caso di carenza di iodio.

A cosa servono gli ormoni tiroidei?

Gli ormoni tiroidei regolano numerose funzioni dell'organismo. Intervengono, in particolare, nella regolazione della temperatura corporea, del ritmo cardiaco, del transito intestinale, dell'umore e degli altri ormoni.

Quali segnali possono essere significativi?

Differenti sintomi possono testimoniare un'attività eccessiva della tiroide: dimagrimento, anormale irritabilità, eccessivo stress, sudori, palpitazioni, insonnia, feci più frequenti...
Altri sintomi attestano, al contrario, la presenza di una tiroide poco attiva: stanchezza, colpi di sonno ripetuti, depressione, stitichezza, abbassamento della libido, nervosismo, umore instabile, caduta di capelli, pelle secca, unghie fragili...
Tali disfunzioni diventano più frequenti con l'età e sono più comuni nelle donne.

Attenzione: i sintomi di disfunzione della tiroide non sono specifici: il dosaggio ormonale del TSH può attestarne l'origine tiroidea.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia). Revisione a cura del Dott. Fabio Pilato. Ultima revisione Dicembre 2010.

Data pubblicazione:   29/11/11
 
 

Informazioni sullo studio

Prof. Antonio Aversa

Endocrinologia e malattie del metabolismo: indirizzo Andrologia

Documenti correlati

Cooscere meglio il mio ipertiroidismo

Cooscere meglio il mio ipertiroidismo

È una piccola ghiandola a forma di farfalla situata alla base del collo, sotto il pomo d'Adamo, davanti alla trachea. È un regolatore di determinate funzioni dell'organismo. Questa ghiandola secerne ormoni che intervengono in particolar modo sulla crescita ossea, lo sviluppo mentale, la trasformazione dei grassi e degli zuccheri.

Leggi
Testo
Per saperne di più sull'ipertiroidismo

Per saperne di più sull'ipertiroidismo

Talvolta si verifica un malfunzionamento della ghiandola tiroidea che inizia a secernere troppi ormoni. Si tratta dell'ipertiroidismo, una patologia frequente che richiede un trattamento tempestivo.

Leggi
Testo
Quali esami sono utili per la mia tiroide?

Quali esami sono utili per la mia tiroide?

La palpazione è la base dell'esame della tiroide. Quest'ultima è palpabile solo in caso di disfunzione. La tiroide è una piccola ghiandola mobile situata alla base del collo. Quando è palpabile, la si sente risalire nel momento in cui si ingoia la saliva (operazione nota come deglutizione). La palpazione fornisce informazioni precise sulla consistenza (dura o no), la sensibilità (dolorosa o no), i contorni (regolari o no), la presenza di noduli (grumi o no). La stessa consente di esaminare molto semplicemente un gran numero di malattie della tiroide, come il gozzo, che corrisponde ad un aumento del volume della tiroide, o la presenza di noduli.

Leggi
Testo
Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.