Ai contenuti

Guida medica personale

Calcolatore stato di salute

Glaucoma: importanza della diagnosi precoce

Glaucoma: importanza della diagnosi precoce

Il glaucoma è una patologia dell’occhio che si manifesta principalmente in età avanzata. È una malattia insidiosa in quanto non è caratterizzata da sintomi dolorosi e priva il paziente della vista lentamente. Il glaucoma deve essere diagnosticato e trattato precocemente poiché una volta perduta la facoltà visiva essa non può essere più recuperata.


Cos’è il glaucoma?

  •  Il glaucoma è una patologia del nervo ottico, che si manifesta  in maniera subdola e determina la distruzione in genere lenta e progressiva del nervo ottico.
  • Il principale fattore di rischio è l’aumento della pressione intraoculare; giocano inoltre un ruolo importante i disturbi di irrorazione sanguigna e altri fattori.
  • In seguito alla distruzione del nervo ottico, viene irrimediabilmente compromesso il campo visivo, vale a dire ciò che l’occhio percepisce quando il paziente mantiene lo sguardo dritto e fermo.
  • La malattia evolve per lo più senza sintomi dolorosi e per questo motivo circa il 50% dei glaucomi non viene diagnosticato. Nei paesi sviluppati, il glaucoma è la seconda causa più frequente di cecità.
  • Grazie alla diagnosi precoce, è possibile trattare la malattia e arrestare (o almeno rallentare significativamente) la sua progressione.

Chi dovrebbe farsi visitare?

  • Il glaucoma può di norma colpire chiunque. Tuttavia, alcune persone presentano un rischio maggiore di sviluppare glaucoma.
  • I seguenti fattori aumentano il rischio di glaucoma:
  • Età avanzata
  • Anamnesi famigliare positiva per glaucoma
  • Patologie croniche, tra le quali diabete e ipertensione che progrediscono con i disturbi della circolazione sanguigna
  • Forte miopia
  • Trattamento prolungato con cortisone

Qual è l‘importanza della diagnosi e del trattamento precoci?

  • Dall’età di 40 anni si raccomanda di effettuare visite regolari dall’oculista che è in grado di accertare precocemente la patologia. L’oculista esamina il nervo ottico sul fondo oculare, misura la pressione intraoculare e può in caso sospetto anche verificare se il paziente presenta già una perdita di campo visivo.
  • Se il medico accerta la presenza di glaucoma, in primo luogo cercherà di ridurre la pressione intraoculare con il trattamento farmacologico (di solito con un collirio). Utilizzato regolarmente esso potrà prevenire l’ulteriore progressione della malattia. Se il collirio non è sufficientemente efficace, per ridurre la pressione intraoculare si dovrà prendere in considerazione una terapia chirurgica.

Chi dovrebbe farsi visitare da un medico?

Il glaucoma progredisce con l’avanzare dell’età. A partire dai 40 anni ci si dovrebbe sottoporre a controlli regolari. Anche le persone che hanno famigliari affetti da glaucoma oppure da diabete o ipertensione dovrebbero rivolgersi all’oculista. Inoltre, dovrebbero prestare particolare attenzione le persone che indossano occhiali a causa di una forte miopia.

Redazione a cura di "KWHC GmbH (Germania). Revisione: Paolo Spriano, Medico di Medicina Generale, Milano

Ultima revisione settembre 2012.

Data pubblicazione:   26/09/12
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Andrea Di Nuzzo

Oftalmologia

Contattami

Documenti correlati

Ho un glaucoma: quali sono le conseguenze sulla vista?
Ho un glaucoma: quali sono le conseguenze sulla vista?
Lei è affetto da glaucoma. Si tratta di una malattia dell'occhio dovuta a un aumento della pressione intraoculare e a un danno al nervo ottico che può anche portare alla cecità. È una malattia grave, ma che può essere stabilizzata con un trattamento adatto, da cui l'importanza di una diagnosi precoce.
Leggi
Testo
Il glaucoma: cosa bisogna sapere?
Il glaucoma: cosa bisogna sapere?
Il glaucoma è una patologia frequente la cui incidenza aumenta con l’età: ne soffre il 10% delle persone oltre i 70 anni. Progredisce con il passare degli anni, in modo indolore e senza alcun sintomo evidente.
Leggi
Testo
Il mio oculista esegue uno screening per individuare il glaucoma
Il mio oculista esegue uno screening per individuare il glaucoma
Questi test vengono effettuati nell’ambito di uno screening o di una visita di controllo e non in modo sistematico. Verranno eseguiti “su richiesta” specifica dell’oculista in base alla situazione clinica.
Leggi
Testo
Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.