Ai contenuti

Dr Andrea Martinez -Omeopatia e Medicine integrate

Guida medica personale

La patologia

Soffro di disturbi del ritmo cardiaco: capisco la mia malattia

Soffro di disturbi del ritmo cardiaco: capisco la mia malattia

In alcune persone, il ritmo cardiaco è irregolare. Il cuore non assicura più normalmente la sua funzione di pompaggio e le conseguenze possono essere molto gravi.

Che cos'è un disturbo del ritmo?

In condizioni normali, il cuore batte ad un ritmo regolare, tra 60 e 90 volte al minuto in un adulto a riposo. Ogni battito corrisponde ad una contrazione di diverse parti del cuore secondo un ordine e un ritmo preciso e regolare.

Perché il mio ritmo è disturbato?

Le cause sono varie e talvolta sconosciute.

Potrebbe trattarsi di un'insufficienza cardiaca, di postumi di un infarto del miocardio, di conseguenze di un intervento chirurgico sui polmoni o sul cuore. Il disturbo può essere inoltre legato a una malattia reumatica, un'infezione cardiaca o un'altra malattia infettiva.

Vi sono diversi tipi di disturbo del ritmo cardiaco?

Si distinguono 3 tipi di disturbi del ritmo cardiaco:

  • La bradicardia: il ritmo cardiaco è inferiore al normale (< 60 battiti/minuto).
  • La tachicardia: il ritmo è superiore al normale (> 100 battiti/minuto).
  • L’aritmia: il ritmo cardiaco è irregolare ed anarchico.

Quali sintomi mi devono preoccupare su un eventuale disturbo del ritmo cardiaco?

  • Palpitazioni: sente il cuore battere in maniera anormale o come se fosse “imballato”, poi improvvisamente il ritmo torna normale.
  • Vertigini.
  • Una sensazione di malessere al petto.
  • Un respiro affannoso.
  • E talvolta non vi sono sintomi.

Come sarà trattato il mio disturbo del ritmo cardiaco?

Molto spesso basta assumere un trattamento farmacologico “antiaritmico”.

Talvolta è invece necessario fluidificare il sangue con un trattamento chiamato “anticoagulante” per evitare che si formino dei grumi e che questi vadano al cervello o altrove.

Si raccomanda di interrompere o diminuire il consumo di tabacco, caffè e alcool.

I disturbi del ritmo cardiaco richiedono un trattamento che agisca direttamente sul funzionamento del cuore. Deve assolutamente prendere le sue medicine tutti i giorni senza mai cambiare il dosaggio di sua iniziativa.

Redazione a cura di "Malice & Co. (Francia)". Traduzione e revisione a cura del Dott. Fabio Pilato.

Data pubblicazione:   30/04/10
 
 

Informazioni sullo studio

Dott. Andrea Martinez

Omeopatia e Medicine Integrate

Questo sito non deve essere utilizzato in sostituzione delle visite mediche.